“Cambiare le regole per il bene della comunità ternana”. La proposta per dare precedenza all’emergenza sanitaria

Il consigliere del Movimento Cinque Stelle Federico Pasculli: “Il principio ordinario sulla calendarizzazione degli atti, in base alla data di presentazione, va rivisto”

foto Giacomo Sirchia

“L’oggi e l’ora sono completamente decontestualizzati”. Durante l’ultima seduta – da remoto – del consiglio comunale è stato discusso un atto denominato: “Misure organizzative per l’anno scolastico 2020/2021”. Ad intervenire, tra gli altri, il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Federico Pasculli che sottolineava come fosse superato, da un punto di vista prettamente temporale. A causa dell’emergenza sanitaria infatti l’assise ne ha profondamente risentito, andando a dibattere – anche - atti politici ormai scavalcati dalle nuove situazioni congiunturali poste in essere.

“Il principio ordinario basato sulla data di presentazione degli atti è illogico, per la situazione che stiamo vivendo” afferma Pasculli: “Purtroppo c’è una emergenza in corso. La calendarizzazione dovrebbe essere fatta in base alle vere problematiche sulle quali confrontarci: sanità, commercio, sociale. Serve un consiglio comunale che dia un indirizzo alla nostra città. Cambiare le regole per il bene della comunità ternana”.

L’iniziativa: “Ho scritto al presidente Ferranti, in tal senso. C’è la necessità di dare precedenza agli atti di carattere emergenziale. Spero che tutti prendano coscienza per i prossimi consigli. So che il presidente aprirà una procedura che consentirà al sindaco di riferire, in ogni seduta, dare comunicazione ed aggiornamenti a tutti i cittadini”. E questo sicuramente è un aspetto molto importante poiché aiuterà a contestualizzare l’epidemia ed i suoi risvolti.

La richiesta del Movimento cinque stelle

“Nel prendere atto dell'ipotesi di convocazione per il prossimo consiglio comunale previsto per 16 novembre, nel leggerne l'ordine del giorno, quasi si potrebbe pensare di essere sfuggiti all’epidemia di Covid-19. Consigli sporadici che parlano di un presente che esiste solo per alcuni, negando che oggi il nostro paese e le nostre città sono chiamate ad affrontare una situazione del tutto straordinaria come si dovrebbe.

Chiediamo ai partiti di maggioranza di tornare con i piedi per terra e di convocare i futuri consigli in maniera periodica e organizzata” affermano i consiglieri. “Parlare di come affrontare la crisi a livello sanitario e non solo, di come potenziare i nostri presidi ospedalieri, di scuola, in modo puntuale e senza polemiche, di sociale, di sostegno alle famiglie, della gestione delle residenze popolari. Inoltre di strategie di sostegno al commercio, di trasporti, di sostegno alle persone con disabilità, di accesso alle cure, di sostegno ai più bisognosi anche tramite il supporto delle nostre farmacie, di sconto sulle soste e molto altro"

"Con responsabilità c’è bisogno di un cambio passo che ancora oggi non si vede nelle sale della nostra amministrazione. Chiedo dunque di considerare la presente comunicazione – chiosa Pasculli come portavoce dei pentastellati - quale richiesta ufficiale del gruppo Movimento 5 Stelle per i prossimi consigli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento