Giunta senza l'assessore al Bilancio, Masselli ancora non ha firmato. Consultazioni nei partiti

La prima giunta del dopo rimpasto con i nuovi assessori nominati dal sindaco si è riunita questa mattina ma il Bilancio non ha ancora l'assessore. Masselli di Fratelli d'Italia al momento non si esprime

La prima giunta del rimpasto si è riunita questa mattina con le new entry Frangescangeli, Ceccotii  (Lega) ma senza Orlando Masselli (FdI) . Colui al quale il sindaco Latini ha consegnato la delega al Bilancio, detenuta dallo stesso primo cittadino dopo il 'dimissionato' Domiminci, non ha infatti ancora firmato, in sostanza non ha ancora accettato l'incarico. Secondo quanto si apprende ci sarebbero in corso fitte consulatzioni tra i partitit dopo i vari mal di pancia scatenati proprio dal rimpasto blitz e in particolare dopo la fuoriuscita dell'ex assessore Marco Cecconi, sempre in forza  a Fratelli d'Italia. Sembra quindi che Masselli sia intenzionato ad attendere le decisioni dei vertici di FdI prima di accettare. Intanto non parla, ma probabilmente non dovrà passare molto tempo prima di capire che piega prenderà la situazione.Ci sono comunque da valutare le scelte effettuate dal sindaco, così come fanno sapere i coordinatorri regionali e provinciali di FdI, Zaffini e Pace. Un peso non indifferente senza dubbio arriva  dalle prossime scadenze elettorali, prime tra tutte le elezioni regionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento