Ripartenza a Terni, bagarre in consiglio comunale e soluzioni per la città. Cicchini: “Servono gli stati generali per turismo e cultura”

Numerosi gli interventi dei consiglieri a seguito della prosecuzione del dibattito sull’atto presentato da Forza Italia

foto di repertorio durante il lockdown

Un tema particolarmente sentito quello relativo alla ripartenza della città. L’atto di indirizzo presentato dai consiglieri di Forza Italia, già analizzato in precedenza, ha trovato ulteriore spazio nella seduta pomeridiana del Consiglio Comunale. Tra le proposte individuate, presentate in un articolo precedente, lo snellimento e la semplificazione per richiedere le occupazioni di suolo pubblico, la promozione di eventi e manifestazioni di vario genere. L’individuazione di percorsi inediti per far scoprire angoli inediti della città e zone della periferia, oltre che la tematica relativa ai parcheggi. Diciannove favorevoli ed undici astenuti: atto approvato.

Gli interventi:

Pasculli del Movimento Cinque Stelle: “I dispositivi sono condivisi. Quasi tutte le forze politiche hanno portato idee per aiutare il commercio. Non sono sufficienti quelli previsti nell’atto seppur attuati come i parcheggi, il raddoppio degli spazi per la ristorazione, occupazione del suolo pubblico. Ci aspettiamo molto di più. Come attendiamo che ci sia un confronto con le associazioni di categoria per uscire dall’impasse come per il mercatino. La bontà dell’atto è indiscutibile ma insufficiente”

De Angelis del Partito Democratico: “Ho letto di misure per il rilancio e mi chiedo se ci stiamo prendendo in giro. E’ ampiamente superato. Siamo allo sbando più totale. Il turismo si riduce a percorsi inediti per evitare assembramenti. Soltanto polverone”

Gentiletti di Senso Civico: “Le tematiche sono generiche ed alcune superate. Cambia poco per la città nell’immediato. Un buon inizio però serve molto di più. Occorre un assessorato allo sviluppo economico che effettivamente svolga il suo ruolo”

Simonetti del Movimento Cinque Stelle: “Questo atto sconta atto il prezzo del titolo. Ci sono provvedimenti interessati. Occorrerebbe un dibattito più acceso e aperto alle forze della città. L’Umbria è stata tra le regioni che è riuscita a contenere meglio l’epidemia ed ora viene vista con interesse anche da fuori. Si potrebbe costruire un atto di commissione e di consiglio per interventi più importanti al di là di semplice programmazione. Chi da delle soluzioni va rispettato, sarebbe giusto però condividere e lavorare in sinergia su questo aspetto”

Dominici di Forza Italia: “Delusa e rammaricata per l’intervento della consigliera De Angelis. L’atto è antecedente alla delibera di giunta e già questo aspetto deve essere preso in considerazione”

Ferranti di Forza Italia: “Puntare sul turismo, semplificazione amministrative, potenziare eventi, rivedere la problematica dell’equilibrio tra i parcheggi bianchi e blù, sono tutte tematiche attuali. Non risolvono sicuramente le criticità ma possono aiutare. Abbiamo una carestia a livello occupazionale. Dichiararle superate perché siamo fuori dall’emergenza sanitaria è una strumentalizzazione da politichese”.

Cicchini della Lega: “L’atto presentato è un punto di partenza. Dobbiamo riunirci, chiederci come intervenire ed incontrarci per trovare una soluzione condivisa per uscire dalla situazione in cui ci troviamo. Abbiamo tanto da offrire, necessari gli stati generali per turismo e cultura”

Pincardini (Uniti per Terni): “Parliamo di teoria. Ci vogliono misure concrete a favore di attività, imprese e famiglie. La situazione era già molto compromessa prima del Covid. Collaboriamo insieme, ognuno può proporre iniziative migliorative”.

Rossi di Terni Civica: “Il momento è critico e si somma al passato ed all’emergenza sanitaria. Possiamo produrre idee quantomeno per attenuare le difficoltà dei nostri commercianti. Si tratta di un atto di partenza, ora serve proseguire poiché il commercio ne ha bisogno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brizi della Lega: “Nonostante i limiti di carattere amministrativo, burocratico e finanziario alcuni risultati sono stati raggiunti. Ora dovranno essere monitorati nel tempo”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento