menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il “Magnificat” e la laicità, dibattito su religione e politica

Incontro alla libreria Feltrinelli organizzato da Azione cattolica, Terni Valley, Terni città futura e Cittadini liberi. Borrelli: confronto e dialogo sono strumenti primari per arricchire il dibattito

Sabato, presso la libreria Feltrinelli, si è tenuto un incontro organizzato da Azione cattolica diocesana, Terni Valley, Cittadini liberi e Terni città futura, moderato da Giorgio Armillei, dal titolo “Del rovesciare i potenti dai troni - Un dialogo su religione e spazio pubblico”. Hanno introdotto la teologa Emanuela Buccioni e Daniela Pimponi. La prima ha svolto una attenta esegesi del testo biblico “Magnificat”, ponendo l’attenzione su come questo canto sia un inno alla libertà delle donne e contenga parole di emancipazione. Daniela Pimponi ha espresso le sue riflessioni su come, secondo lei, il messaggio del testo è stato frainteso nel corso del tempo e la Chiesa ha di fatto creato una cultura discriminatoria nei confronti delle donne.

Si è parlato, quindi, del ruolo pubblico della religione e di quale significato riveste nella società l’impegno dei credenti. Sono intervenuti Alexander Borrelli, vicepresidente di Terni Valley e Marco Sciarrini, presidente di Cittadini Liberi. Il primo ha passato in rassegna gli aspetti giuridici relativi alla laicità e al pluralismo religioso, esponendo i riferimenti e la giurisprudenza costituzionali e sovranazionali, in particolare, evidenziando che il concetto di laicità corrisponde a garanzia di pluralismo e tolleranza e non si limita al separatismo tra Stato e Chiesa. Marco Sciarrini, presidente di Cittadini liberi, ha esplorato le questioni geopolitiche sul tema.

Presenti molte persone, tra cui il consigliere comunale Alessandro Gentiletti che è intervenuto per rimarcare l’importanza che i credenti si riapproprino degli spazi pubblici anche al fine di impedire la strumentalizzazione che alcuni partiti fanno della religione. Il consigliere ha dichiarato che contro queste nuove forme di paganesimo i cristiani sono invitati a scendere in campo.

Luca Diotallevi ha concluso gli interventi, portando i saluti dell’Azione cattolica e invitando tutti a proseguire nel dialogo, proponendo una serie di incontri e ponendo l’attenzione su come credenti e non credenti debbano collaborare per il benessere della società.

 “La nostra associazione è da sempre impegnata in prima linea e si fa promotrice di eventi come quello organizzato alla Feltrinelli perché riteniamo essenziale stimolare il confronto e il dialogo, strumenti primari per arricchire il dibattito pubblico della comunità locale che vive tempi difficili”, commenta Alexander Borrelli, vicepresidente di Terni Valley.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento