Politica

Nuova giunta di Terni, parla Latini: rappresentanza alle forze che hanno raccolto il consenso dei cittadini

Firmato il decreto per la nomina degli assessori e il nuovo assetto dell’esecutivo comunale. Il sindaco: entriamo in una fase decisiva, serve il sostegno di tutti gli alleati

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, ha firmato questa mattina il decreto che ridisegna l’assetto della giunta municipale: due nuovi ingressi, Federico Cini (Lega) e Maurizio Cecconelli (Fratelli d’Italia) e un rimpasto di deleghe per riassegnare parte di quelle che erano nelle mani dell’ormai ex vicesindaco, Andrea Giuli, il cui posto è stato assegnato a Benedetta Salvati.

Nomi e deleghe, ecco la giunta

Il sindaco, Leonardo Latini, mantiene a sé le deleghe relative a:

rapporti con le multinazionali, rapporti con la fondazione Carit e gli altri enti di sussidiarietà, sicurezza e sanità

Vice Sindaco e assessore Benedetta Salvati

ambiente, igiene pubblica, verde pubblico, tutela del territorio e del paesaggio, efficientamento energetico, trasporti, lavori pubblici, arredo e decoro urbano, servizi cimiteriali, pianificazione strategica.

Maurizio Cecconelli

cultura, istituto briccialdi, citta’ di san valentino, creativita’, identita’ cittadina, rapporti con i cittadini-urp, informazione e comunicazione, cooperazione internazionale, gemellaggi, politiche per i giovani.

Cristiano Ceccotti

welfare, servizi sociali e solidarietà, volontariato, politiche abitative, edilizia residenziale pubblica; politiche per gli anziani, per la famiglia, per la disabilità, per l’immigrazione e l’integrazione, politiche sociali per i quartieri e le periferie urbane, benessere degli animali; borghi e antiche municipalità, rapporti con il consiglio comunale.

Federico Cini

urbanistica, edilizia privata, suape, peep, paip, area vasta, mobilità.

Cinzia Fabrizi

scuola e servizi educativi, università, ricerca e formazione, diritto allo studio

Stefano Fatale

sviluppo economico, commercio, artigianato, agricoltura, terziario, rapporti con ordini professionali, fiere, protezione civile, eventi, iniziative natalizie.

Orlando Masselli

bilancio e finanza, patrimonio, fondi e finanziamenti, affari generali, trasparenza, servizi al cittadino, servizi demografici, servizi statistici, aziende partecipate, rifiuti, agenda urbana, smart city.

Elena Proietti

sport, pari opportunità, decentramento, turismo e marketing territoriale.

Giovanna Scarcia

risorse umane e organizzazione, semplificazione amministrativa, innovazione pa, ict, digitalizzazione, polizia municipale, viabilità

L’intervento del sindaco

“Sapevamo fin dall’inizio che amministrare la città non sarebbe stato semplice. Non potevamo sapere che alle emergenze conosciute se ne sarebbero aggiunte altre ancor più grandi, come la pandemia. Ogni amministrazione pubblica, a qualsiasi livello, si sta confrontando con la continua evoluzione degli eventi. Anche a Terni – spiega il sindaco Latini - siamo in procinto di entrare in una fase decisiva che, per la nostra amministrazione in particolare, fa coincidere la parte finale del mandato affidatoci dai cittadini, con la fase, che ci auguriamo prossima, della ripresa e della ricostruzione post pandemia”.

L’ultimo miglio della prima amministrazione Latini ha dunque bisogno di energie nuove per fare fronte a quella che il primo cittadino definisce una “doppia responsabilità”

“La prima è di rispettare gli impegni presi e le idee esposte e sostanziate nei nostri documenti di programmazione, sempre condivise con le forze di maggioranza; la seconda è di cogliere tutte le opportunità relative al rilancio e alla ripartenza di Terni nel post pandemia”.

“Abbiamo ritenuto di doverlo e poterlo fare con il chiaro e determinante sostegno degli alleati della nostra maggioranza, per essere più forti e coesi nel raggiungere gli obiettivi”.

Il sindaco ricostruisce dunque il percorso che ha portato fino a qui dalle dimissioni di Leonardo Bordoni.
“Dai colloqui avuti nei giorni scorsi è emersa dunque la volontà di ampliare un responsabile coinvolgimento di tutti, nel rispetto dell’identità e dei contributi di ognuno, senza mai dimenticare che le forze che sostengono l’amministrazione sono quelle che hanno raccolto un ampio consenso dei cittadini e che continuano ad essere presenti nei territori in un dialogo costante con la città stessa”.

“Un dialogo che da parte nostra intendiamo ampliare e approfondire, proprio nella consapevolezza di quanto sia delicata e importante questa fase”.

Augurando buon lavoro ai nuovi assessori, Latini fa un ultimo passaggio dedicato ad Andrea Giuli, “che ha fornito fin qui un contributo importante alla città, con il suo grande impegno, con le sue idee e i tanti progetti che hanno consentito a Terni di recuperare un ruolo da protagonista in settori che continuo a ritenere fondamentali come quelli della cultura e del turismo”.

Grande impegno, tante idee e altrettanti progetti che però non sono stati sufficienti a “salvarlo” dal rimpasto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova giunta di Terni, parla Latini: rappresentanza alle forze che hanno raccolto il consenso dei cittadini

TerniToday è in caricamento