menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In rosso l'entrata e uscita del tunnel, in giallo la Telfer, in verde la Terni-Rieti

In rosso l'entrata e uscita del tunnel, in giallo la Telfer, in verde la Terni-Rieti

Telfer, "tunnel alla cascata: ecco il tracciato"

L'ex consigliere comunale del Pd, Monti, controbatte al M5S: "Con la chiusura della Valnerina non sarebbe comunque servito, chiamino il ministro Toninelli per farlo finanziare"

Una polemica nel tunnel. Quello - su carta - che doveva bypassare la cascata delle Marmore e che ora che la strada Valnerina è chiusa per la nota vicenda della Telfer di Papigno secondo il M5s sarebbe servito a evitare i disagi alla circolazione di questi giorni. Se solo si fosse fatto. "Sarebbe stato comunque inutile", insiste l'ex segretario e consigliere comunale del Pd, Jonathan Monti, che dopo aver già polemizzato con il consigliere regionale dei grillini, Andrea Liberati, torna alla carica e scopre le "carte". 

"Neanche Tolomeo, quello vero, sarebbe potuto riuscire a comprendere il prg di quale comune abbia consultato il consigliere regionale pentastellato Liberati - afferma Monti - poichè non ha rilevato la previsione del tunnel. Nelle tavole del prg del Comune di Terni tuttora vigente (vedi foto, ndr), nelle quali il tunnel per bypassare la cascata delle Marmore fu inserito circa 15 anni fa, si evidenziano chiaramente l'entrata del tunnel e lo svincolo previsti a Collestatte Piano in località ex Snia Viscosa e l'uscita del tunnel stesso previsto in località Tiro a Segno prima del ponte della Terni-Rieti. Quindi circa duecento metri prima della Telfer, motivo per cui quel tunnel, se fosse stato realizzato, oggi non ci avrebbe purtroppo risparmiato nessun disagio. Confermo - aggiunge - che l'opera era stata proposta come da cofinanziare tra i privati ed il ministero. Rimane sospeso anche un altro punto: oltre a dover consultare il prg del Comune di Terni prima di avventurarsi in dichiarazioni fantasiose, Liberati deve dirci se ha chiamato il ministro delle infrastrutture Toninelli, che sicuramente ben conosce essendo del suo stesso partito, per finanziare l'opera, e ci dica fra quanto partono i lavori. Altrimenti temo che la strategicità del tunnel che lui afferma sia solo uno dei tanti spot, mentre invece chi è al governo ha l'onere di dare risposte ai cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento