rotate-mobile
Scuola

Dietro e davanti alla macchina da presa: ecco “Le porte del tempo”, la webserie realizzata dagli studenti di Terni

Il progetto ha coinvolto sei scuole del territorio: martedì 5 dicembre al Cityplex la proiezione dei tredici cortometraggi

I numeri prima di tutto: 6 scuole, 14 classi, oltre 250 studenti coinvolti, due mattine in sala cinematografica, 14 passeggiate fotografiche e altrettante sound walks, oltre 50 ore di incontri per la conoscenza del linguaggio cinematografico, centinaia di ore per scrivere, preparare, fare riprese e montaggi. E poi il punto di arrivo: 13 cortometraggi, della durata media di 5 minuti, che vanno a comporre una webserie dal titolo Le porte del tempo.

Tra scenari da incubo, futuribili utopie urbane, universi paralleli, le ragazze e i ragazzi del progetto hanno esercitato creatività e passione per disegnare un originale racconto del territorio - e con esso dei loro sogni, speranze e paure - attraverso le chiavi dell’utopia, della distopia e dell’ucronia, grazie anche al supporto dello sceneggiatore Leonardo Valenti e dei registi Alessandro Pambianco e Lorenzo Tardella.

Tutti gli episodi vedono, in una chiave molto particolare, la partecipazione dell’attrice Cecilia Di Giuli e una sigla ispirata ai titoli della famosa serie Ai confini della realtà.

Questa iniziativa è stata realizzata all’interno del Piano nazionale cinema e immagini per la scuola promosso da ministero della cultura e ministero dell’istruzione e del merito. Il progetto è stato realizzato dall’Istituto comprensivo Marconi di Terni in partnership con Istituto comprensivo De Filis di Terni, Istituto comprensivo Fanciulli di Arrone, Istituto comprensivo Oberdan di Terni, Istituto comprensivo Petrucci di Montecastrilli e Istituto Casagrande-Cesi di Terni. Partner del progetto sono stati anche i comuni di Terni, Arrone, Ferentillo e Montecastrilli, l’Associazione scenografi e costumisti che ha condotto due partecipati incontri con gli studenti, la società Pars Film che si è occupata della parte didattica, il Cityplex Politeama di Terni che ha ospitato tutte le proiezioni. Responsabile scientifico del progetto è l’esperto di didattica del cinema Pierluca Neri.

Per festeggiare la conclusione di questo enorme progetto scolastico, la webserie sarà presentata martedì 5 dicembre alle 9.15 presso la sala 4 del Cityplex Politeama Lucioli. Sarà l’occasione anche per vedere i reportage fotografici realizzati con la guida del fotografo Luca Santese e le sonorizzazioni effettuate con la guida del sound artist Federico Ortica e per premiare i ragazzi vincitori del concorso per il logo del progetto (che saranno ovviamente premiati con biglietti per andare al cinema).

Se un famoso film di qualche anno fa invitava a non aprire una certa porta, in questa occasione, varrà certamente la pena di guardare oltre le porte del tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dietro e davanti alla macchina da presa: ecco “Le porte del tempo”, la webserie realizzata dagli studenti di Terni

TerniToday è in caricamento