rotate-mobile
Altro

Dakar 2022, Danilo Petrucci più forte della sfortuna: “Grazie a lui gli sportivi italiani sono tornati a seguire la corsa”

Un parere unanime dagli addetti ai lavori. L’exploit di Petrux ha consentito di riscoprire il fascino della manifestazione nel deserto

Caro Danilo sei nella storia. Non è l’inizio di una lettera da far recapitare al centauro ternano, protagonista assoluto alla Dakar 2022. E’ semplicemente una piccola dimostrazione di affetto e riconoscenza nei confronti di un pilota che, in questi ultimi anni, tante soddisfazioni ha regalato alla città di Terni. L’ultima, solo in ordine prettamente temporale, nella corsa forse più massacrante e dura da affrontare. Il 6 gennaio scorso Danilo Petrucci ha scritto una piccola quanto significativa pagina di storia. E’ infatti l’unico pilota che è stato capace di trionfare nella classe regina delle due ruote, ed in una speciale dell’evento raid più famoso al mondo.

Riavvolgendo il nastro, di queste due settimane in terra saudita, il primo aspetto che è necessario rimarcare riguarda l’accostamento sfortuna a Danilo Petrucci. Eppure, nonostante le disavventure provate, il portacolori della Ktm è riuscito a conquistare una vittoria, un terzo posto (poi declassato a seguito di una penalità), piazzamenti tra i primi venti in più occasioni. Compiere imprese del genere al debutto assoluto rende ancora più orgogliosi di Petrux. Dicevamo dell’accostamento sfortuna-Petrucci. Il centauro ha dapprima rischiato di non partecipare, causa Covid. Successivamente, nel corso della seconda frazione, la sua moto lo ha lasciato a piedi. Fortunatamente ha potuto giocare il jolly, seppur costretto ad abbandonare velleità di classifica generale. Ed ancora cammelli che gli hanno attraversato la strada, continue cadute le quali lo hanno costretto a stringere i denti, fino alla fine della competizione.

Ce ne sarebbero davvero tante da raccontare. Ma poi c’è la genuinità di Danilo il quale, affidandosi ai social, ha conquistato il cuore di migliaia di appassionati e non. Ha postato un video con dei bambini che lo salutavano entusiasti. Ha mostrato il volto più nascosto della Dakar. La vittoria più bella, come affermato dagli addetti ai lavori, però l’ha ottenuta giorno dopo giorno. Grazie a lui gli sportivi italiani sono tornati a seguire la corsa. Dopo il meritato riposo potrà cimentarsi in nuove avventure e, ne siamo certi, avrà tutta una città a fare il tifo per lui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dakar 2022, Danilo Petrucci più forte della sfortuna: “Grazie a lui gli sportivi italiani sono tornati a seguire la corsa”

TerniToday è in caricamento