Canottaggio, Matteo Mulas alla conquista dei Mondiali Assoluti di Plovdiv

Dopo la splendida affermazione a Glasgow il canottiere del Circolo Lavoratori Terni è in partenza per la Bulgaria

Matteo Mulas

Obiettivo Plovdiv. Mercoledì 5 settembre è prevista la partenza dei 67 atleti che parteciperanno alle regate dei mondiali assoluti nelle categorie senior, pesi leggeri e pararowing. Il raduno è terminato domenica con la definizione di tutte le formazioni ed i protagonisti al via. Tra questi c'è naturalmente Matteo Mulas, fresco vincitore della medaglia d'oro a Glasgow. Il canottiere del Circolo Lavoratori Terni gareggerà con Catello Amarante (Marina Militare), Paolo Di Girolamo (Carabinieri), Andrea Micheletti (Fiamme Oro) nella specialità del quattro di coppia pesi leggeri. Quartetto dunque confermato, come nelle previsioni, dopo lo splendido successo maturato lo scorso 4 di agosto 

Numeri ed equipaggi

Dal 9 al 16 settembre, a Plovdiv in Bulgaria, è in programma la rassegna iridata assoluta. Ventinove le specialità previste, in ventiquattro parteciperanno gli azzurri ossia 6 senior maschili, 5 senior femminili, 4 pesi leggeri maschili, 4 pesi leggeri femminili e 5 pararowing. Complessivamente, come anticipato, saranno 67 gli atleti (39 senior, 20 pesi leggeri, 8 pararowing), tra uomini e donne comprese le riserve. Sul bacino remiero del Maritza River di Plovdiv in gara, insieme all’Italia, 62 nazioni per un totale di 900 atleti. Un ultimo banco di prova prima di affrontare con tutte le forze su cui ogni nazione può contare, le qualificazioni olimpiche e paralimpiche del prossimo anno programmate a Linz in Austria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento