Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

Bologna-Ternana, Cristiano Lucarelli: “Donnarumma è pronto. Evitare l’imbarcata a cospetto di una formazione collaudata”

Il tecnico livornese ammonisce: “Godiamoci questa passerella per poi rientrare un po' tutti dentro al carro armato”

Un test piuttosto probante attende la Ternana. I rossoverdi – lunedì 16 agosto – scenderanno in campo allo stadio Renato Dall’Ara per affrontare il Bologna, match valevole per i trentaduesimi di finale di Coppa Italia. Il tecnico Cristiano Lucarelli, intervenuto in conferenza stampa a due giorni dalla gara, ha dichiarato a riguardo: “Al di là di Kontek squalificato; Capanni e Partipilo infortunati siamo praticamente al completo”. Ultimi arrivi: “Diakite non ha fatto praticamente la preparazione. Probabilmente lo porterò in panchina mentre Donnarumma è pronto. Abbiamo fatto il mercato per il 4-2-3-1 quindi il mio sistema di gioco non cambierà. Dovrà essere una Ternana più scaltra che dovrà curare meglio le preventive. Dovremo essere bravi ad attaccare ma con equilibrio. Non dovremmo essere ingenui, come ad esempio accaduto nel corso del match contro l’Avellino, nella circostanza dell’espulsione”.

Forma fisica: “Allenteremo i carichi di lavoro e cominceremo a curare l’agilità in previsione della gara contro il Brescia. Le prime sette gare di campionato che ci attendono sono davvero toste. All’inizio ci sarà da soffrire. Nelle prime due-tre partite la poca brillantezza sarà un problema per tutti. A settembre chi ha lavorato di più aspetterà ottobre. L’entusiasmo, non deve sfociare in presunzione, spero ci faccia colmare quel gap fisico”. A Bologna: “L’obiettivo è non prendere l’imbarcata ed evitare brutte figure. Noi arriviamo dalla Lega Pro mentre loro sono una compagine di massima serie collaudata. Lo vediamo come un premio ai tifosi, un po' di ribalta nazionale. Inoltre la possibilità per i nostri supporters di rientrare negli stadi i quali gli competono. Difensivamente sarà un bel banco di prova. Il calcio d’agosto comunque lascia il tempo che trova”.

Basta premi: “Il nostro obiettivo sono i 45 punti in campionato. Dobbiamo cancellare ciò che accaduto lo scorso torneo. La squadra che vedremo a Bologna sarà una selezione dei calciatori che stanno meglio fisicamente al momento”. Confronto con Mihajlovic: “Abbiamo giocato spesso contro e spesso avevo il mal di testa alla fine delle partite, ribattendo i suoi angoli. È stato un grandissimo giocatore. Era uno che le prendeva, le dava e non si lamentava mai. Anche come allenatore è uno tosto, riconfermando ciò che aveva fatto di eccezionale come calciatore”. Mercato: “La squadra va completata anche se questo gruppo mi incuriosisce. Da 45 punti dobbiamo passare, poi si vedrà”. Arriverà un estremo difensore, mister Lucarelli si rivolge a Iannarilli: “Mando un abbraccio al mio portiere perché si sta facendo scivolare addosso tutte queste chiacchiere di mercato”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna-Ternana, Cristiano Lucarelli: “Donnarumma è pronto. Evitare l’imbarcata a cospetto di una formazione collaudata”

TerniToday è in caricamento