menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto tratta da facebook

foto tratta da facebook

Tirreno-Adriatico a Terni, il percorso: le vie e le piazze cittadine che attraverseranno i corridori

Gli organizzatori hanno pubblicato ulteriori aggiornamenti in previsione della manifestazione spostata dal 7 al 14 settembre

L’emergenza sanitaria ha causato una vera e propria rivoluzione il mondo del ciclismo professionistico. Sono letteralmente saltate tutte le principali corse a tappe, oltre le grandi classiche, costringendo l’UCI a modificare il calendario. Come annunciato nelle precedenti settimane la Tirreno-Adriatico si correrà dal 7 al 14 settembre. Come è noto la quarta frazione partirà da Terni e presumibilmente l'11 del mese citato sbarcherà in città. Tuttavia non collimando i giorni con l’evento originario (11-17 marzo) ci rimettiamo ai comunicati ufficiali, i quali verranno pubblicati in seguito.

Le vie e le piazze cittadine

I corridori provenienti dai vari pernottamenti sono attesi al PPO fissato alla fine di Corso del Popolo. Lungo la via sarà possibile parcheggiare i bus mentre il foglio firma - punzonatura - previsto a piazza della Repubblica. Emergenza sanitaria permettendo, proprio in questo punto, ci sarà la vera festa con la sfilata di tutte le squadre e lo show che anticiperà la partenza. Una volta ultimati tutti gli adempimenti formali si inizierà a pedalare (ore 10,50 ndr). Da Corso Tacito lo spostamento in viale Mazzini e viale Brin. Successiva immissione in viale Breda, Vulcano e Tre Venezie. Una volta oltrepassati gli svincoli spazio alla partenza ufficiale, il cosiddetto km 0 all’interno della strada Flaminia con destinazione Valico della Somma.

Il percorso

E' denominata la frazione ‘regina’ della Tirreno Adriatico in virtù di sei salite da affrontare, tre di queste classificate come GPM. Superato il passo della Somma, discesa verso Spoleto e scalata alla Forca di Cerro. Segue un tratto misto dove si attraverseranno Cerreto di Spoleto e Norcia per affrontare il GPM di Forca di Ancarano e entrare nei monti Sibillini. Dopo Visso ascesa vero il Santuario di Macereto, preceduto dallo scollinamento di Santa Margherita. Raggiunta Polverina si percorrono strade mosse altimetricamente con una sequenza di salite e discese per arrivare a Sarnano e affrontare la salita finale di Sassotetto. Una ascesa con pendenze tra 6 e il 7% e massime oltre il 10% costituita da lunghi rettilinei intervallati da tornanti. La pendenza si addolcisce a ridosso dell’arrivo. Il rettilineo di arrivo misura una larghezza di 7 metri ed è lungo 100 su fondo asfaltato in leggera salita.

I DETTAGLI DELLA PARTENZA A TERNI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento