rotate-mobile
Narni Narni

Stifone, rigenerata l’area a ridosso della sorgente della Morìca

Alla cerimonia presenti Lorenzo Lucarelli, sindaco di Narni, e Monica D’Aco in rappresentanza di Enel Green Power

Comune di Narni ed Enel Green Power hanno inaugurato a Stifone il termine dei lavori di rigenerazione dell’area a ridosso della sorgente della Morìca. Alla cerimonia erano presenti il sindaco Lorenzo Lucarelli e Monica D'Aco, in rappresentanza di Enel Green Power. C’erano anche gli assessori Alessia Quondam, Giovanni Rubini e Luca Tramini, il presidente del Consiglio Comunale Michele Francioli, il dirigente dei lavori pubblici Pietro Flori ed il funzionario Filippo Andrea Rossi. 

“La riqualificazione di questa area - ha detto il sindaco - fa parte di un progetto che è stato molto partecipato. Oltre che dall'amministrazione comunale e da Enel, anche dai cittadini di Stifone. A breve, spero per la prossima estate, verrà allestito qui a Stifone anche un centro visite che fungerà da Info-Point. Il nostro obiettivo è quello di realizzare un progetto di 'brandizzazione' di Stifone attraverso azioni di posizionamento strategico, che puntino a legare Stifone al turismo del relax, a quello del benessere ed a quello  'esperienziale'. Questo  progetto che parte da qui, riguarda poi  tutto l'asse delle Gole del Nera. Ringrazio ancora Enel per averci supportato e per aver intrapreso insieme a noi un cammino che ci porterà ancora più lontano”. 

Stifone, fine lavori area sorgente Morìca

“Questo è un giorno importante - ha affermato Monica D’aco - perché simboleggia quella che è la nostra volontà di collaborare con tutte le istituzioni, con il territorio e di mettere a disposizione delle aree che possono essere sicuramente utilizzate in sicurezza dalla popolazione a fini turistici e ricreativi. La sicurezza per noi è molto importante, quindi è chiaro che c'è voluto un po' di tempo anche per risistemare quest'area e renderla maggiormente fruibile alle persone. Noi facciamo produzione di energia elettrica e i nostri 'asset' hanno una loro complessità anche tecnica, ma per renderli disponibili dobbiamo fare in modo che tutto sia a posto e quest'area si presta moltissimo a questo tipo di collaborazione perchè nasce bellissima di suo. Abbiamo semplicemente aggiunto qualche piccola cosa come la staccionata di legno che costeggia il percorso e che è sicuramente ambientalmente ben integrata. Quindi, anche noi siamo molto contenti di questa collaborazione con il Comune di Narni che, devo dire, è un comune con cui si lavora molto bene; quindi siamo felici di essere qui e di poter continuare a collaborare”. 

L'area verrà data in uso gratuito dal Comune di Narni. Gli accessi all'area saranno aperti a gruppi di un massimo di ottanta persone per ciascuna fascia. Per accedere si pagherà un biglietto che sarà possibile prenotare online. L'ingresso sarà gratuito per tutti i residenti del Comune di Narni. L'infrastruttura verrà sorvegliata da un servizio di vigilanza appositamente istituito che avrà anche il compito di gestire il controllo dinamico del borgo, quindi non sarà limitato alla sorveglianza qui ma anche al borgo nel suo complesso dove sarà operativo un punto ristoro ed un  servizio di noleggio di biciclette. Un'altra novità riguarda l'Aps

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stifone, rigenerata l’area a ridosso della sorgente della Morìca

TerniToday è in caricamento