rotate-mobile
Attualità

Ztl, riduzione dei permessi: “Benefici per una maggiore fruizione del centro”. Il dibattito: “Contraddizioni con la sperimentazione”

Dibattito in prima commissione. L’assessore Marco Iapadre aggiorna sulla modifica al regolamento che porterà una cospicua riduzione dei pass

Una cospicua riduzione dei permessi per entrare nella Zona traffico limitato. L’approvazione del nuovo regolamento è stata oggetto di un’apposita commissione consiliare (la prima), tenutasi nel corso della mattinata di oggi, giovedì 7 dicembre, alla presenza dell’assessore preposto Marco Iapadre. Il presidente Andrea Sterlini ha organizzato il dibattito, consentendo all’assessore di rispondere, punto per punto, alle osservazioni dei commissari presenti in aula.

A tal proposito l’assessore Marco Iapadre ha introdotto l’argomento ricordando che il regolamento è stato pensato: “Apportare dei benefici per la fruizione del centro, andando così a migliorare la vivibilità ed introdurre misure per la riduzione dei pass. Inoltre i veicoli dovranno rispettare il limite dei trenta orari, in tutta la Ztl, aumentando anche le zone interdette alla circolazione stradale”.

A partire dalla giornata di domani, venerdì 8 dicembre, entrerà in vigore la sperimentazione relativa all’apertura della Ztl, a fasce orarie. Pertanto anche l’argomento, molto dibattuto in questi giorni, è rientrato nella discussione. “Vedo aspetti positivi e negativi – affermato Valdimiro Orsini – poiché sono state riviste le tariffe per il rilascio dei permessi. Da una parte si riducono i pass, dall’altra aumentano le tariffe, di fatto un salasso per i cittadini. Inoltre, nonostante la riduzione è possibile constatare un’entrata identica nelle casse. Avete fatto un ragionamento da ragionieri”.

La replica di Iapadre: “Trattasi di adeguamenti e non di aumenti. La riduzione è pensata proprio per garantire un maggior controllo, così come i requisiti detenuti”. Il focus è stato incentrato sulle diverse casistiche previste all’interno del regolamento come ad esempio domiciliati, commercianti, auto elettriche”. Il consigliere Pierluigi Spinelli: “Condivido lo spirito di revisionare il regolamento. Chi vive in centro è consapevole che è fuori controllo. I suoi predecessori – rivolgendosi all’assessore – non sono riusciti a portare a compimento tale provvedimento. Tuttavia vedo delle contraddizioni tra la modifica del regolamento e l’apertura della Ztl, a partire da domani”. La precisazione dell’assessore: “Problematiche diverse ed esigenze altrettanto differenti. Alla fine della sperimentazione vedremo eventuali vantaggi e svantaggi”.

Ulteriori osservazioni arrivano da Marco Celestino Cecconi: “Gli aumenti arrivano anche alla doppia cifra, in termini percentuali, per le singole categorie. La prospettiva amministrativa è evidentemente sbilanciata. Da un lato viene annunciata la diminuzione dei pass. In pratica l’orientamento è produrre tariffazioni ed aumenti per tutti, provocando anche delle penalizzazioni”. L’assessore ha focalizzato l’attenzione sui permessi rilasciati per persone con disabilità, oggetto dell’intervento di Cecconi: “Occorre adeguare il regolamento alla normativa nazionale. Accedendo al portale di riferimento sarà possibile associare una seconda targa, evitando così l’ingresso in due entrate separate che comporta un uso improprio”.  

A chiedere chiarimenti Claudio Fiorelli: “Aumentando il transito dei veicoli il rischio è di provocare degli incidenti, anche perché è possibile accedere ma non sostare. Sulla riduzione sono d’accordissimo. Tuttavia la riduzione dovrebbe essere finalizzata a maggiori controlli, non incrementando i rinnovi”. Spazio poi a due interventi della maggioranza. “Migliorare la qualità della vita dei cittadini, piuttosto che privilegiare pochi è la nostra idea”. Una doverosa puntualizzazione: “Al sottoscritto è capitato di ritrovarsi in via Fratini con le auto che passavano in sequenza e facevano lo struscio”. Osservazione alquanto pertinente.

Infine Raffaello Federighi: “Dovremmo stare attenti a non seguire le mode, come l’utilizzo delle auto elettriche. L’amministrazione ha l’onere di decidere. Non tutti poi saranno d’accordo con le scelte attuate. Sono ferocemente contrario agli aumenti tariffari – ha aggiunto – e credo sia doveroso fare una valutazione anche su questo aspetto”. L’assessore Iapadre: “L’intento è stato quello di mantenere il permesso a chi giustamente ne ha diritto. Le maglie erano così larghe che troppe persone se ne sono approfittate”. Al termine del dibattito la delibera è stata approvata con cinque voti favorevoli e due contrari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, riduzione dei permessi: “Benefici per una maggiore fruizione del centro”. Il dibattito: “Contraddizioni con la sperimentazione”

TerniToday è in caricamento