Briccialdi, arrivano i primi soldi del Ministero

E' in arrivo la prima rata del contributo straordinario per le quattro istituzioni statizzande in dissesto. All'istituto arriveranno 182 mila euro. Lega soddisfatta

E' in arrivo la prima rata del contributo straordinario per le quattro istituzioni statizzande in dissesto. «Al nostro istituto arriveranno 182 mila euro – a fronte dei circa 400 mila euro totali – che metto l’istituto Briccialdi – sottolinea la presidente Letizia Pellegrini – nelle condizioni di attendere la statizzazione con un po’ di ossigeno in più. Entro il 15 luglio, infatti, presenteremo la domanda per la statizzazione, da lì avremo 90 giorni di tempo per completare l’intera modulistica".

"Grazie al Ministro Marco Bussetti della Lega è stata data opportunità al Briccialdi (e con esso ad altre realtà in difficoltà economiche presenti nei comuni italiani in dissesto come appunto quello di Terni) di poter ottenere, tramite apposito bando del Miur, un contributo straordinario che, in attesa del processo di statalizzazione, gli permetterà di poter proseguire l'attività.
Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa dal Commissario Lega Terni, Barbara Saltamarini, dal sindaco di Terni, Leonardo Latini e dal gruppo consiliare Lega Terni.
"Il mio impegno - spiega la Saltamartini - e quello di tutti i parlamentari umbri non si fermerà qui, perché obiettivo è di risolvere il problema definitivamente arrivando alla statalizzazione del Briccialdi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento