rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

"Vaccino Covid, pressioni e minacce ai medici per le esenzioni: via alla commissione d’inchiesta"

La richiesta di Fiorini e Leonelli al sindaco di Terni: si attivi con urgenza anche per garantire ai sanitari di lavorare con serenità

Un atto di indirizzo per chiedere al sindaco di Terni, Leonardo latini, di “attivarsi con urgenza” per sollecitare la costituzione di commissioni di inchiesta “volte a verificare la congruità dei certificati di esenzione alla somministrazione del vaccino anti Covid19, rilasciate dai medici vaccinatori”.

La proposta porta la firma di Emanuele Fiorini e Anna Maria Leonelli, è stata presentata nel corso del consiglio comunale di ieri, 31 gennaio, e verrà discussa nel corso della prossima seduta dell’assemblea cittadina.

Fiorini e Leonelli partono dalla considerazione che “sempre più spesso nelle ultime settimane i medici di base stanno ricevendo pressioni ed in alcuni casi perfino minacce verbali, in conseguenza delle sempre più stringenti limitazioni poste dal Governo, volte a contenere la diffusione del Covid19. Alcuni pazienti soggetti ad obbligo vaccinale e con l’intento ultimo di esserne esonerati, supportati anche da Pec dell’avvocato – rilevano i due consiglieri - premono per ottenere dai medici di base, certificati di esenzione dalla suddetta vaccinazione, minacciando altrimenti denunce”.

“Negli ultimi giorni – scrivono ancora nel documento - si è assistito ad un incremento della richiesta di rilascio delle certificazioni di esenzione alla vaccinazione anti-Covid19, spesso associata a minacce nei confronti dei medici”.

Pressioni che mal si conciliano con il fatto che “i medici tutti combattono da quasi due anni per contrastare la diffusione del Covid19 e per assicurare le cure ai propri assistiti, con sacrificio e spirito di abnegazione. Gli operatori sanitari devono agire in maniera deontologicamente corretta e in conformità a quanto prevede la legislazione nazionale il cui fine è la tutela della salute del singolo e dell’intera collettività”.

Per questo, Fiorini e Leonelli chiedono dunque “al sindaco di attivarsi, con urgenza, presso le sedi opportune al fine di attivare commissioni volte a verificare la congruità dei certificati di esenzione alla somministrazione del vaccino anti Covid19, rilasciate dai medici vaccinatori, anche al fine di assicurare loro di operare in maniera tranquilla e serena”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vaccino Covid, pressioni e minacce ai medici per le esenzioni: via alla commissione d’inchiesta"

TerniToday è in caricamento