rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Attualità

Elezioni a Terni, l’appello di Confindustria Umbria: “Disponibili a collaborare con chi governerà la città”

Riccardo Morelli, presidente della sezione cittadina, a pochi giorni dal ballottaggio “Auspichiamo che chi amministrerà rimanga sempre aperto al confronto con il mondo delle imprese”

Auspichiamo che chi amministrerà la città rimanga sempre aperto al confronto con il mondo delle imprese, non solo sulle problematiche tecniche contingenti, ma anche sulla visione per i prossimi anni. Da parte nostra c’è stata e c’è piena disponibilità a collaborare”. Lo ha sottolineato il presidente della sezione di Terni di Confindustria Umbria Riccardo Morelli che, a pochi giorni dal ballottaggio che deciderà il nuovo sindaco della città, ha fatto il punto su quelli che sono temi fondamentali per la crescita e la competitività del territorio.

“Le competenze, i saperi, le abilità professionali hanno un ruolo fondamentale – ha spiegato Morelli - Per questo riteniamo che sia strategico rafforzare in tempi brevi il Polo universitario di Pentima. Un presidio universitario importante, infatti, potrà dare un grande slancio economico e sociale al territorio ternano. Non meno rilevante è la formazione terziaria professionalizzante. A questo scopo dovremmo essere uniti nel sostenere Its Umbria Academy che in questi anni ha potenziato la sua presenza a Terni attivando nuovi corsi. Altri ne arriveranno a breve insieme a borse di studio, già disponibili, e ad alloggi gratuiti per gli studenti fuori sede, attraendo in questo modo allievi anche dalle regioni limitrofe”.

Altro tema quello delle infrastrutture: “Non meno importante – ha aggiunto Morelli - è il potenziamento delle reti digitali che rappresentano per le imprese un fattore abilitante e di vantaggio competitivo. Vorremo fare di Terni una città intelligente in cui le reti e i servizi siano resi più efficienti a beneficio dei suoi cittadini e delle imprese, con l’impiego di soluzioni digitali. Inoltre, da cinque anni siamo impegnati nel progetto Urban Re-generation che raccoglie e mette a sistema le buone pratiche in termini di sostenibilità ambientale e sociale delle nostre aziende e che vede oggi l’impegno di oltre 30 imprese”.

“Anche alla luce di questi numerosi piani di sviluppo industriale – ha concluso Morelli – chiediamo fin da ora ai prossimi amministratori l’impegno ad attrarre capitali pubblici che possano ridare slancio all’attività economica e produttiva, a partire da una maggiore dotazione finanziaria per l’area di Crisi complessa Terni-Narni”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Terni, l’appello di Confindustria Umbria: “Disponibili a collaborare con chi governerà la città”

TerniToday è in caricamento