rotate-mobile
Attualità

Terni, Lorenzo Pegoraro al Super Trofeo Europe: “Livello di competitività altissimo. Arrivare nella top ten è il primo obiettivo”

Il pilota ternano disputerà il campionato Lamborghini denominato Super Trofeo Europe. Il debutto è previsto per il primo weekend di giugno in Francia

Un nuovo impegno da affrontare per Lorenzo Pegoraro :“Una bella sfida quest’anno perché mi cimenterò nel livello più alto del campionato internazionale GT. Saranno al via molti piloti giovani, talentuosi e aggressivi e i migliori campioni del motor sport internazionale con un livello di competitività altissimo. Arrivare nella top ten è il mio primo obiettivo”.

Per seguire Lorenzo è possibile consultare le pagine social dedicate (instagram e facebook) oltre al canale Youtube e le dirette che offrirà la piattaforma Sky Sport. Il più longevo e competitivo dei campionati europei si corre sui circuiti più iconici d’europa. Sei gli appuntamenti complessivi in programma con debutto sul circuito Paul Ricard situato a Le Castellet in Francia e poi a Spa Francorchamps in Belgio, a Nurburgring in Germania, a Imola in Italia, a Valencia in Spagna e un appuntamento mondiale a Vallelunga in Italia. Lorenzo racconta come è nata la sua passione per le auto sportive: “Maturata fin da quando ero piccolo, ho vissuto l’automobile da sempre, anche in virtù del business di famiglia, siamo nel mondo automotive da ben tre generazioni e concessionari auto e pertanto non poteva che finire così.

Ho iniziato a gareggiare abbastanza tardi rispetto i normali standard ed infatti il ricordo più bello coincide con la prima gara a cui ho partecipato. Un podio agguantato all’ultima curva, emozione indescrivibile con un finale al cardiopalma. Era una gara di Coppa Italia e correvo nella categoria turismo con una BMW M3”. Dopo le prime esperienze in Coppa Italia,con buoni risultati dimostrando la capacitànel saper stare nel gruppo, abbiamo deciso con mio padre, il mio più grande supporter, di misurarci nel ‘monomarca’ più formativo che ci sia, ovvero il Renault Clio Cup.

La fatica nell’imparare a guidare veramente ‘forte’ la vettura e la tensione in griglia e le battaglie contro gli altri concorrenti. Alla fine ho vinto il Campionato Italiano Junior. E’ stato un anno incredibile. Successivamente – ricorda - ho fatto due anni di Lotus Cup chiudendo da vicecampione.

I contatti presi in quegli anni mi portarono nella categoria TCR, campionato di alto livello. Dopo le esperienze negli Stati Uniti, negli Emirati a Dubai e a Nuova Dheli in india sono seguiti i quattro anni nei Prototipi: “Ho imparato a sfruttare l’aerodinamica di una vettura, vincendo tanto in quella categoria. Probabilmente le migliori auto da corsa di sempre poiché sono leggere quanto performanti. Infine due anni nel Campionato Italiano GT come pilota Lamborghini, una vettura davvero mascolina. I GT3 sono auto estremamente potenti con aerodinamica ed elettronica avanzata”.

Per Lorenzo la parte degli allenamenti da curare in modo settoriale: “Mi dedico alla preparazione fisica allenandomi tutti i giorni in palestra e poi giornate in pista con i go-kart soprattutto in inverno e in concomitanza delle gare di campionati con due giornate di test in pista al mese.E quest’anno una nuova sfida con il Supertrofeo Lamborghini Europe nei più iconici circuiti europei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Lorenzo Pegoraro al Super Trofeo Europe: “Livello di competitività altissimo. Arrivare nella top ten è il primo obiettivo”

TerniToday è in caricamento