Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità

Ferrovia Roma-Terni, una pensilina ai binari Est della stazione Termini: “Primo passo che costituisce un segnale di attenzione”

L’assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche: “In questi giorni sono cominciati i lavori per proseguire la pensilina esistente e rendere comunque più confortevole il tragitto”

Una pensilina per completare la copertura del collegamento pedonale, tra i binari di testa e quelli Est (uno e due) dove notoriamente partono i treni per Terni. Sono iniziati i lavori, alla stazione di Roma Termini, per realizzare l’infrastruttura a servizio dei passeggeri dei convogli. L’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Enrico Melasecche ha compiuto un sopralluogo sul posto, dopo aver presentato a RFI una articolata proposta di interventi per il miglioramento del percorso.

L’assessore regionale ha dichiarato a riguardo: “Come noto l’impossibilità di ampliare la stazione Termini, incastonata nel tessuto urbano di Roma, non consente la costruzione di nuovi binari in parallelo a quelli di testa esistenti. Ciò comporta per i viaggiatori che devono raggiungere l’Umbria e le Marche non solo di doversi sobbarcare l’onere di percorrere a piedi il tratto di varie centinaia di metri fra gli uni e gli altri, ma di farlo sotto la pioggia o il solleone”.

A tal proposito: “La mia richiesta, avanzata tempo fa è finalmente entrata, anche se parzialmente, nel novero di quelle accolte. In questi giorni sono cominciati i lavori per proseguire la pensilina esistente e rendere comunque più confortevole il tragitto. Non pare possibile, invece, almeno al momento, l’ulteriore agevolazione che avevo sollecitato, quella di realizzare un tapis roulant tale da non costringere i viaggiatori a doversi affrettare, soprattutto in caso di coincidenze strette fra un treno e l’altro. Una soluzione che per ora non sembra praticabile a causa della larghezza del percorso e della necessità di attraversarlo di frequente”.

Le considerazioni conclusive: “Saluto con piacere questo primo passo perché comunque, per quanto minimale, costituisce un segnale di attenzione verso l’utenza e ringrazio RFI per aver preso in considerazione le istanze dell’Umbria augurandomi che nel prosieguo si possa riprendere l’analisi della proposta e con accorgimenti tecnico-progettuali realizzare il percorso meccanizzato almeno in un senso di marcia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovia Roma-Terni, una pensilina ai binari Est della stazione Termini: “Primo passo che costituisce un segnale di attenzione”
TerniToday è in caricamento