rotate-mobile
Attualità

Vent’anni a “cuore aperto”: così l’ospedale di Terni ha fatto la storia della cardiochirurgia

Medici, esperti ed ex primari a confronto in un convegno che festeggia il traguardo raggiunto dal Santa Maria

Vent?anni al fianco dei pazienti con patologie cardiache. Ma anche vent?anni che hanno fatto la storia della cardiochirurgia, dalla chirurgia tradizionale fino a quella mini-invasiva, trasformando l?azienda ospedaliera Santa Maria di Terni in un punto di riferimento per l?Umbria e per il resto d?Italia.

Una storia che sarà al centro del convegno in programma oggi ? 11 dicembre ? presso l?hotel Garden di Terni (?Vent?anni di cardiochirurgia a Terni. Dalla chirurgia tradizionale alla chirurgia mini-invasiva? è il titolo, l?accesso è consentito solo dopo prenotazione e con l?esibizione del green pass) promosso dal dottor Fabrizio Armando Ferilli, direttore del dipartimento cardio toraco vascolare e responsabile di cardioanestesia presso l?azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, e dal dottor Valentino Borghetti, direttore della struttura complessa di cardiochirurgia.

Un appuntamento formativo che radunerà grandi esperti del cuore, ma anche ex primari come il dottor Alessandro Pardini e il dottor Fiore Ferilli che hanno contributo a scrivere la storia del dipartimento e che racconteranno l?attività cardiovascolare a partire dal 2001 con un excursus fino ai giorni nostri, focalizzando l?attenzione sulla chirurgia cardiaca.

Da vent?anni infatti il dipartimento cardio-toraco-vascolare dell?azienda ospedaliera di Terni (composto dalle unità di struttura complessa di cardiochirurgia, chirurgia vascolare, chirurgia toracica, cardiologia e dalle strutture semplici dipartimentali di emodinamica e terapia intensiva post-operatoria, le strutture semplici non dipartimentali di aritmologia e di terapia intensiva cardiologica) è un punto di riferimento importante per la regione Umbria, grazie all?elevata professionalità e al continuo aggiornamento nonché al confronto e integrazione tra i vari specialisti.

Si tratta infatti di un settore di eccellenza ad alta specialità, che in due decenni ha dato un impulso alla gestione procedurale delle malattie cardiache di competenza chirurgica, con riduzione dei tempi di recupero funzionale.

Di questo traguardo raggiunto e del futuro degli interventi al cuore si parlerà davanti ad una platea di figure accreditate. E sarà inoltre possibile ammirare l?esposizione di numerose foto d?autore scattate proprio nelle sale operatorie e nei reparti del dipartimento, che documenteranno in una sorta di percorso storico questi 20 anni di evoluzione della cardiochirurgia a Terni.

L?appuntamento è organizzato con il patrocinio del Comune di Terni, dell?azienda ospedaliera Santa Maria Terni, della Usl Umbria 2 e dell?Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Terni e dell?Università degli Studi di Perugia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vent’anni a “cuore aperto”: così l’ospedale di Terni ha fatto la storia della cardiochirurgia

TerniToday è in caricamento