Attualità

Teatro sociale, nuovo appello del Comune di Amelia: ancora due mesi di tempo per la prelazione

Il sindaco Pernazza: “Continue interlocuzioni anche con la Soprintendenza, questione che sta molto a cuore a questa amministrazione: sono fiduciosa nella soluzione positiva della vicenda”

Sessanta giorni per la prelazione. Il Comune di Amelia torna in pressing sul ministero per i beni culturali sul futuro del Teatro sociale.

Gli ultimi passaggi della vicenda sono ricostruiti dal sindaco, Laura Pernazza, che ricorda come “all’indomani dell’aggiudicazione all’asta abbiamo rivolto, lo scorso 23 novembre, un appello al ministro Franceschini affinché esercitasse il diritto di prelazione sul bene”.

Il Teatro sociale è stato acquistato da un imprenditore ternano per poco più di 400mila euro.

“Da allora – spiega ancora Pernazza - abbiamo avuto interlocuzioni continue, pressoché giornaliere con la soprintendente Elvira Cajano che ci fanno ben sperare sul reale interesse della questione”.

Dall’aggiudicazione all’asta, l’imprenditore ha versato il saldo prezzo, avviando così il decreto di trasferimento del bene. Da questo momento, il Mibact ha ancora 60 giorni per esercitare il diritto di prelazione. “Per questo oggi – dice dunque Pernazza - dopo aver preso contatti con il ministero, abbiamo di nuovo scritto al ministro ed al sottosegretario, ribadendo quanto la questione stia a cuore alla nostra amministrazione. Ringrazio il ministero dell’interessamento e sono fiduciosa nella soluzione positiva della vicenda”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro sociale, nuovo appello del Comune di Amelia: ancora due mesi di tempo per la prelazione

TerniToday è in caricamento