rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Terni, dietrofront sullo smart working a palazzo Spada, confermato il lavoro digitale per i dipendenti

La decisione al termine dell’incontro andato in scena nelle ultime ore. Sergio Silveri (Csa Ral Terni): “Avanti con lo schema attuale”

“Il Comune di Terni, durante l’incontro tenuto nelle scorse ore, ha confermato il lavoro digitale per i propri dipendenti, facendo di fatto marcia indietro rispetto a quelli che erano gli scenari profilati dalla stessa amministrazione. Si tratta di un successo per il Csa, che per primo ha tirato in ballo la questione e che ha partecipato attivamente alla trattativa”. Così Sergio Silveri, segretario provinciale del Csa Ral Terni, al termine dell’incontro tenuto con i rappresentanti del Comune. 

Il tavolo era stato convocato dopo che lo stesso Csa aveva reso note le volontà del Comune di voler eliminare la possibilità del lavoro digitale per i dipendenti comunali. All’incontro hanno preso parte l’assessore al Personale Lucio Nichinonni, il direttore generale Claudio Carbone, la Rsu e le altre organizzazioni sindacali. 

“Il Comune ha annunciato che tornerà sui suoi passi - spiega Silveri - di fatto confermando lo schema attuale con la possibilità di lavoro digitale di norma una volta a settimana. Il nuovo schema prevede anche un piano per lo smaltimento delle ferie pregresse, che verrà concordato secondo contratto di comparto, come era già nelle previsioni. Per noi del Csa dunque un successo importante, portato avanti anche grazie alla mediazione dell’assessore Nichinonni e delle altre parti coinvolte”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, dietrofront sullo smart working a palazzo Spada, confermato il lavoro digitale per i dipendenti

TerniToday è in caricamento