rotate-mobile
Attualità

Da Terni alla Valnerina lungo il Cammino di san Valentino: “La città non è grigia ma multicolore e bellissima”

Andata e ritorno dalla basilica cittadina lungo 187 chilometri divisi in 10 tappe: “Paesaggi da far sognare” | VIDEO

“Mi sono innamorato di Terni che non è una città grigia ma multicolore e bellissima, con paesaggi lungo la Valnerina da far sognare”. Questa la riflessione alla base dell’idea del Cammino di San Valentino nata nel 2019 da Marco Cincinelli, guida ambientale escursionistica, poi concretizzata dal Comitato promotore. Un percorso di 187 chilometri suddiviso in 10 tappe con andata e ritorno partendo dalla basilica di San Valentino in città.

“Il Cammino di San Valentino - spiegano i promotori - parte e arriva dalla seicentesca basilica di San Valentino, posta alla periferia della città di Terni. In una sorta di anello che cinge la ‘conca’ ternana, tra tappe e alcune brevi varianti previste, si attraversano e si lambiscono i paesi di Stroncone e Miranda con i loro santuari francescani, conventi, chiese, tratti montani, altopiani, castagneti e abbazie in rovina (San Benedetto in Fundis) per poi arrivare a Marmore con la sua Cascata (Balcone degli innamorati) e al lago di Piediluco (leggenda popolare della tentazione di San Valentino), fino alla Valnerina ternana con i borghi di Montefranco (area archeologica di Monte Moro), Ferentillo (museo mummie, San Mamiliano e abbazia San Pietro in Valle), Torreorsina patria dello Scultore Artista Aurelio De Felice, Casteldilago e Arrone (Eremo Madonna dello Scoglio, Pieve di San Valentino), il paese-fantasma di Umbriano, il parco fluviale del Nera. Quindi si toccano i Monti Martani e la fascia olivata pedemontana intorno a Terni, con la chiesa della Madonna dell’Ulivo, la chiesetta montana di Sant’Erasmo, il borgo di Cesi (variante), l’eremo di Bernardino (Romita di Cesi), l’area archeologica di Carsulae, per poi proseguire verso il paese di San Gemini con le sue bellezze, le Gole del Nera, Narni (Narni sotterranea), il borgo di Itieli e la Croce di San Valentino, lo Speco francescano narnese, il borgo di Collescipoli con le sue chiese barocche”.

                                         Terni, percorso Cammino San Valentino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Terni alla Valnerina lungo il Cammino di san Valentino: “La città non è grigia ma multicolore e bellissima”

TerniToday è in caricamento