rotate-mobile
Economia

L’imprenditore ternano Riccardo Morelli eletto presidente nazionale di Anita

Il leader della sezione di Terni di Confindustria Umbria ai vertici nazionali dell’Associazione delle imprese dei trasporti

Importante incarico nazionale per il presidente della sezione di Terni di Confindustria Umbria, Riccardo Morelli, titolare dell’azienda Morelli logistica e servizi, che è stato proclamato presidente di Anita, l’Associazione nazionale delle imprese di trasporti automobilistici aderente al sistema Confindustria.

Morelli, che già ricopriva la carica di vicepresidente, ha preso il testimone dal presidente uscente Thomas Baumgartner nell’assemblea pubblica di Anita che si è svolta oggi, 22 giugno, all’hotel Parco dei Principi di Roma.

Al centro dell’assemblea numerosi argomenti di grande attualità per l’autotrasporto merci e la logistica: decarbonizzazione, transizione energetica, intermodalità, innovazione, formazione, lavoro, legalità.

“Per me è un grande onore poter guidare un’associazione così autorevole che ha contribuito a scrivere la storia dell’autotrasporto italiano”. Così ha esordito il nuovo presidente di Anita, entrando poi nel merito delle politiche, delle riforme, delle proposte associative funzionali all’interesse generale del settore. Morelli ha evidenziato come le scelte future del Paese debbano essere orientate alla valorizzazione e all’innovazione del patrimonio imprenditoriale nazionale. Ha poi sottolineato la necessità di una visione politica strategica sulla mobilità delle merci a livello nazionale ed europeo, grazie anche a una maggiore intermodalità, utile a garantire la connessione fisica ed economica tra l’Italia e l’Estero, tra il nord e il sud del Paese, tra le isole e il resto della penisola a favore della continuità territoriale.

Gli obiettivi politici legati al processo di transizione ambientale e tecnologica, che possono senza dubbio rappresentare un motore di crescita e di sviluppo per le imprese, devono essere per Morelli realistici e raggiungibili anche grazie al fondamentale contributo del biometano e dei biocarburanti avanzati.

Il presidente Morelli ha poi voluto affrontare il delicato tema del disallineamento tra domanda e offerta nel settore dell’autotrasporto, che ad oggi richiede figure sempre più specializzate e qualificate ma che fatica a far presa tra i giovani che si affacciano al mondo del lavoro, individuando nella riforma del sistema pubblico dell’istruzione tecnica, nella semplificazione delle procedure necessarie al conseguimento dei titoli abilitativi e nel potenziamento di percorsi formativi ad hoc negli istituti tecnici delle possibili soluzioni per arginare il problema e garantire la crescita e lo sviluppo del comparto.

“Siamo orgogliosi che un autorevole e stimato rappresentante della nostra realtà territoriale e dell’industria regionale – ha sottolineato Vincenzo Briziarelli, presidente di Confindustria Umbria - abbia raggiunto i vertici nazionali di un’associazione di categoria storica e importante del nostro sistema associativo. Siamo certi che Riccardo Morelli porterà la stessa serietà e competenza che da molti anni caratterizza il suo impegno in Confindustria Umbria”.

Ai lavori dell’assemblea di Anita hanno preso parte il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Matteo Salvini, il viceministro delle infrastrutture e dei trasporti Galeazzo Bignami e il presidente della commissione trasporti della camera dei deputati Salvatore Deidda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’imprenditore ternano Riccardo Morelli eletto presidente nazionale di Anita

TerniToday è in caricamento