Ambiente e salute, Nevi: i grillini hanno scoperto l’acqua calda

Il deputato di Forza Italia: è ora di riconoscere Terni come area ambientalmente complessa per sviluppare un progetto di risanamento

Raffaele Nevi

“Le risultanze degli ultimi studi sulla situazione ambientale, e sulle conseguenti ricadute sullo stato di salute dei cittadini della conca ternana, evidenziano ulteriori criticità, sottolineate da ultimo ieri dal Movimento 5 Stelle nel corso di una conferenza stampa a Terni. Hanno scoperto l’acqua calda, visto che proprio il sottoscritto si è reso protagonista negli ultimi due anni di una forte proposta, poi recepita dalla Regione, di costruire le condizioni per riconoscere Terni, e altre zone particolarmente colpite dalla industrializzazione pesante negli scorsi 100 anni, come aree ambientalmente complesse e sulle quali investire con un progetto straordinario che metta insieme risorse locali, regionali e soprattutto nazionali ed europee”.

Lo afferma Raffaele Nevi, deputato di Forza Italia e membro del direttivo del partito azzurro alla Camera, che ora torna a sollecitare “il protagonismo del Governo” ricordando come “la Regione Umbria, a seguito della iniziativa di Forza Italia aveva avviato un ragionamento con il ministro Galletti ma poi, a causa della fine della legislatura, non è stato possibile concretizzare il percorso”.

Oggi è dunque necessario “rimettersi al lavoro, seguendo quella traccia e possibilmente tutti insieme passando dall’abitudine, caratteristica dei grillini, di sollevare i problemi alla definizione di misure per tentare di risolverli, anche definendo finalmente un serio e credibile studio epidemiologico, mettendo insieme tutti i dati (non sono pochi) disponibili. Forse - dice Nevi riferendosi ai pentastellati - non si sono accorti che sono al Governo?”.

“Da parte mia – conclude il deputato azzurro - annuncio che sto lavorando alla definizione di una proposta di legge in tal senso di cui ho già parlato anche con i colleghi deputati di Forza Italia della commissione ambiente onorevole Giacometto (Torino) e onorevole Labriola (Taranto)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento