Francesco Filipponi:"Salvini toglie San Valentino, ci aspettiamo che venga imposto San Costanzo"

Il capogruppo del Partito democratico interviene a seguito del post pubblicato su twitter dal Ministro degli interni e vicepremier:"E' arrivato anche alla regolamentazione dei santi e dei sentimenti ad essi connessi"

francesco filipponi

A seguito del post su twitter pubblicato ieri dal Ministro dell’interno e Vicepremier Matteo Salvini il capogruppo Pd Francesco Filipponi esprime le proprie perplessità in merito.  

Siamo estremamente preoccupati per il diktat arrivato dal ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, che vuole abolire la Festa degli innamorati e San Valentino – dichiara Filipponi- In una visione onnipotente e omnicomprensiva che il capo della Lega ha, è arrivato anche alla regolamentazione dei santi e dei sentimenti ad essi connessi. Era già chiaro che Salvini non avesse simpatie per il sentimento dell’amore, della convivenza tra persone, dello stare insieme, ma prediligesse i muri, gli steccati, l’addossare gli aspetti negativi del paese a determinate categorie sociali, siano essi i migranti o i rom. Ora siamo alla ufficializzazione anche per quanto riguarda il simbolo dell’amore universale, San Valentino, divenuto evidentemente un pericoloso nemico.
 

Siamo molto preoccupati come ternani perché l’abolizione di San Valentino e della Festa degli innamorati apre scenari da film dell’orrore – osserva Francesco Filipponi - Ci aspettiamo di tutto, conoscendo la sudditanza del nostro sindaco nei confronti di Perugia, ci aspettiamo che ci venga imposto San Costanzo. Dopo che a condurre FarmaciaTerni è stato messo, dal sindaco di Terni, l’amministratore di quelle di Perugia, dopo che l’ad delle acque del Sii di Terni è la stessa di Umbria acque, ci aspettiamo che venga nominato patrono di Terni quello di Perugia. E pensare che la Lega doveva essere la forza politica fondata sui territori e sul loro rispetto, che questa amministrazione questa doveva essere quella che riaccendesse l’orgoglio di essere ternani, che valorizzasse Terni anche tramite il governo amico di Roma. E in effetti da Roma, oltre al commissario politico, è arrivato un assist fantastico, l’abolizione della Festa degli innamorati e del suo Santo, azzerando anche tutto il lavoro fatto in questi anni – non solo dal comune ma da tante associazioni cittadine – per far conoscere San Valentino e Terni nel mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Noi continuiamo a dire di essere orgogliosi di San Valentino, della festa degli innamorati a questa figura strettamente legata, noi siamo orgogliosi nel dire che in tutto il mondo c’è la Festa degli innamorati che si ispira a San Valentino, chiedendogli – e in questo caso non facciamo ironia – anche da chi vuole abolire le feste e il più grande e alto sentimento del genere umano: l’amore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento