Inchiesta sanità, il Partito democratico 'trema':"Se ci sono delle responsabilità emergano"

Il segretario Nicola Zingaretti, intervenendo ad un’iniziativa alla casa del popolo di San Bartolo a Cintoia ha dichiarato:"La procura faccia il suo lavoro"

Partito democratico

Trentacinque persone indagate, undici procedure concorsuali sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti. L’indagine relativa alla sanità umbra, sarebbe destinata ad allargarsi, con il rischio di chiamare in causa altri soggetti politici legati al Partito Democratico. Al momento, per ciò che concerne i Dem, l’assessore Luca Barberini e l’ormai ex Segretario regionale Gianpiero Bocci si trovano agli arresti domiciliari. Indagata anche la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini con il partito commissariato da Nicola Zingaretti. Il segretario, intervenendo ad un’iniziativa alla casa del popolo di San Bartolo a Cintoia, a Firenze, facendo indiretto riferimento alla vicenda, ha dichiarato

“Non saremo mai coloro che metteranno una trave per fermare le indagini, ma neanche uno stecchino, ma saremo sempre dalla parte della ricerca della verità. Diciamo alle procure, indagate, andate fino in fondo, se ci sono delle responsabilità, che esse emergano. Per me vale sempre la presunzione di innocenza e credo che sia giusto garantire che la magistratura faccia le proprie indagine, in piena serenità, si vada fino in fondo per conoscere le verità e le responsabilità – ha aggiunto il segretario- Questo vale per il Pd, per i Cinque stelle, per le ombre oscure che ci addensano sopra la Lega. La politica però ha un altro compito che non dobbiamo sottacere: produrre una svolta che ha come cuore l’idea stessa della gestione del potere a diversi livelli di tutto lo Stato. Il potere si deve gestire per servire le persone e non deve essere messo al servizio di chi lo gestisce. Non deve essere la magistratura a definire questo limite- ha sottolineato il segretario- ma soprattutto una politica rinnovata che bonifica e rende chiara questa distinzione nella selezione della classe politica. Il PD deve rilanciare questo impianto culturale e di governo facendolo diventare il discrimine assoluto della sua identità. Direi una vera e propria rivoluzione”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento