Precarietà e grande distribuzione, le “spine” del commercio ternano

Lucia Rossi eletta alla segreteria di Filcams Cgil: serve un patto per la legalità contro frammentazione e sfruttamento

I lavoratori del commercio e servizi della Cgil hanno eletto Lucia Rossi come segretaria generale della Filcams di Terni con 38 voti favorevoli, una scheda bianca e un astenuto. Rossi succede a Desirée Marchetti, giunta al termine del proprio mandato alla guida della Filcams e non più ricandidabile.

Già segretaria generale della camera del Lavoro di Terni dal 2004 al 2012, Rossi torna a Terni dopo un’esperienza di due anni nella segreteria regionale della Cgil Umbria e un mandato di 4 anni nella segreteria nazionale dello Spi Cgil, dal 2014 al 2018.

Nel suo intervento, che ha toccato diversi punti, particolare importanza è stata data al tema degli “appalti nel settore del commercio e dei servizi, troppo spesso esternalizzati con grandi penalizzazioni per i lavoratori, costretti a competere al massimo ribasso e in una logica di precarietà”.

lucia rossi_filcams_cgil_terni (1)-2Lucia Rossi ha inoltre proposto un “patto della legalità nel commercio”, finalizzato a un “utilizzo rispettoso del lavoro e che freni la proliferazione contrattuale che genera frammentazione e sfruttamento”, sottolineando il tema della presenza dei centri commerciali nella città di Terni, “in continua crescita all’interno di una dinamica che vede il contestuale e progressivo svuotamento del commercio nel centro storico cittadino”, mentre “non si riesce a capire né cosa preveda il piano del commercio del Comune, né quale sia il ruolo della grande distribuzione nello sviluppo cittadino immaginato dalla politica”, il tutto con una “contrattazione che nel settore del commercio stenta a decollare”.

L’apertura dei lavori congressuali, a cui hanno preso parte, tra gli altri, Matteo Lattanzi, della segreteria Filcams Cgil Terni ed Elisa Camellini della segreteria Filcams Cgil nazionale, è toccata alla segretaria uscente, Marchetti, che nella sua lunga relazione introduttiva ha trattato molti argomenti, dalla situazione politica nazionale alla critica delle politiche di rigore e austerità, fino alla crisi economica, che nella provincia di Terni è tutto fuorché passata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marchetti ha inoltre posto in risalto i temi del “variegato mondo del micro commercio”, degli appalti ed esternalizzazioni e della “estrema eterogeneità del lavoro da rappresentare, che rappresenta condizioni in parte nuove e una sfida per la sindacalizzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento