Rimpasto Giunta, il sindaco ufficializza i nomi dei nuovi assessori

Dentro Bordoni, Scarcia, Fabrizi. Fuori Francescangeli. Superassessorato per Salvati che prende anche i Lavori pubblici

"Dopo le elezioni regionali e la nomina della nuova Giunta Tesei - dichiara il sindaco Leonardo Latini - ci siamo presi il tempo necessario per valutare il quadro politico e la situazione anche rispetto ai riflessi locali della vittoria della Lega e della coalizione di centro-destra in Umbria". 
"Come anticipato nei giorni scorsi, abbiamo anche voluto attendere affinché le nuove nomine assessorili non interferissero con le procedure amministrative e con gli atti importanti in corso d’approvazione e già in precedenza calendarizzati in consiglio comunale e nelle commissioni". 
"All’esito di questi passaggi consiliari e di un confronto con le forze di maggioranza a partire dalla Lega, comunico quindi i nomi dei nuovi assessori che integreranno la Giunta comunale e contestualmente il nuovo assetto delle deleghe".
 
- sindaco Leonardo Latini: rapporti con le multinazionali, rapporti con la Fondazione Carit e gli altri enti di sussidiarietà, sicurezza, sanità;
- vice sindaco e assessore Andrea Giuli: cultura, turismo e marketing territoriale, istituto Briccialdi, eventi, iniziative natalizie, città di San Valentino, creatività, identità cittadina, rapporti con i cittadini/urp, informazione e comunicazione;
- assessore Leonardo Bordoni: urbanistica, edilizia privata, suape, peep, paip, pianificazione strategica, area vasta, viabilità e mobilità;
- assessore Cristiano Ceccotti: welfare, servizi sociali e solidarietà, volontariato, politiche abitative, edilizia residenziale pubblica, politiche per gli anziani, per la famiglia, per la disabilità, per l’immigrazione e l’integrazione, politiche sociali per i quartieri e le periferie urbane, benessere degli animali, borghi e antiche municipalità, rapporti con il consiglio comunale;
- assessore Cinzia Fabrizi: scuola e servizi educativi, università, ricerca e formazione, diritto allo studio;
- assessore Stefano Fatale: sviluppo economico, commercio, artigianato, agricoltura, terziario, rapporti con ordini professionali, fiere, protezione civile;
- assessore Orlando Masselli: bilancio e finanza, patrimonio, fondi e finanziamenti, affari generali, trasparenza, servizi al cittadino, servizi demografici, servizi statistici, aziende partecipate;
- assessore Elena Proietti: sport, politiche per i giovani, pari opportunità, decentramento, politiche europee, cooperazione internazionale, gemellaggi;
- assessore Benedetta Salvati: ambiente, igiene pubblica, verde pubblico, tutela del territorio e del paesaggio, efficientamento energetico, rifiuti, trasporti, lavori pubblici, arredo e decoro urbano, servizi cimiteriali, smart city, agenda urbana;
- assessore Giovanna Scarcia: risorse umane e organizzazione, polizia municipale, semplificazione amministrativa, innovazione pa, ict, digitalizzazione.

"E' una giunta - dichiara il sindaco Latini - nella quale ritengo siano presenti tutte le competenze per affrontare la complessa attività politico-amministrativa con la stessa professionalità, passione e impegno già dimostrati da tutti coloro che finora hanno dato un importante contributo di governo in questo anno e mezzo e che torno anche in questa occasione a ringraziare".
"Auspico dunque che la rinnovata Giunta possa contribuire ad aprire una nuova fase nel Governo della città, dopo la prima, quasi interamente dedicata al difficilissimo compito del risanamento e del riassetto dell’Ente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento