Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Umbria Jazz, la proposta: “Impegno comune per organizzare un grande evento alla Cascata delle Marmore”

Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle: “La sfida è quella di lavorare congiuntamente per riuscire ad organizzare un’iniziativa all'altezza della splendida cornice della Cascata delle Marmore”

foto Giacomo Sirchia

Un grande evento da organizzare, all’interno di una location unica nel suo genere: la Cascata delle Marmore. Il gruppo consiliare del Movimento cinque stelle lancia la sfida, in tal senso, chiedendo di: “Lavorare congiuntamente per riuscire ad organizzare un’iniziativa all’altezza della splendida cornice del sito naturalistico”. Come ricordano i pentastellati: “Siamo estremamente soddisfatti che, dopo le prime resistenze, il patron di Umbria Jazz Carlo Pagnotta abbia finalmente aperto al ritorno della manifestazione a Terni. L'apertura segue direttamente l'approvazione dell'atto di indirizzo presentato - dallo stesso gruppo consiliare - volto ad “Impegnare l'amministrazione ad intraprendere un percorso, per contribuire al progetto di Umbria Jazz itinerante”. Tutto questo – affermano i consiglieri - ci riporta sempre più verso una nuova visione del territorio, capace di coniugare le bellezze paesaggistiche con gli eventi musicali di un certo livello”.

I consiglieri ripercorrono due passaggi antecedenti alla novità emersa nelle ultime ore. A tal proposito la proposta votata, all’unanimità, presentata in regione da Thomas De Luca mediante un emendamento all’interno del quale era richiesto di: “Sostenere performance itineranti e diffuse sul territorio regionale, per promuovere, quei molti luoghi in Umbria con un forte potenziale attrattivo”. Successivamente l’atto di indirizzo, anche questo deliberato all’unanimità nella sede di Palazzo Spada, riportato in precedenza.  “Estrema soddisfazione quindi per la ritrovata unità” aggiungono. “Ringraziamo per questo la maggioranza per la sensibilità e lo spirito costruttivo dimostrato. Stessa soddisfazione anche per il fatto che anche il patron di Umbria Jazz Carlo Pagnotta che, dopo le prime resistenze, si sia convinto della bontà dell'atto votato dall'assemblea legislativa, di cui forse all'inizio non aveva compreso bene lo spirito”.

Ed ancora: “L'esperienza pandemica attuale ci ha insegnato che la rinascita segue la volontà ed il coraggio. Nella nostra visione futura - concludono - c'è una Terni le cui meraviglie diventano patrimonio di un'intera nazione, non solo di questa città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria Jazz, la proposta: “Impegno comune per organizzare un grande evento alla Cascata delle Marmore”

TerniToday è in caricamento