Mondiali di Plovdiv, finale e primato per Matteo Mulas nel quattro di coppia pesi leggeri

L'atleta ternano protagonista assoluto nella batteria del quattro di coppia pesi leggeri

foto Federazione Italiana Canottaggio

Primo posto e crono record. Doppietta vincente per il quattro di coppia pesi leggeri ai Mondiali di Plovdiv. Nella batteria decisiva per l’accesso in finale i moschettieri azzurri conquistano il pass concedendo le briciole agli avversari. Reduci dal brillante successo a Glasgow Catello Amarante (Marina Militare), Paolo Di Girolamo (Carabinieri), Andrea Micheletti (Fiamme Oro) e Matteo Mulas (CLT Terni) si impongono con il tempo di 5.48.03. Staccate di oltre 5” le imbarcazioni di Repubblica ed Irlanda con Norvegia e Spagna a chiudere

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gara di Mulas e compagni

Dentro o fuori: chi vince accede alla finale gli altri all’insidia recuperi. Ecco perché Matteo Mulas, Almirante, Di Girolamo e Micheletti sono fortemente concentrati sull’obbiettivo. Dopo i primi 500 metri gli azzurri possono già vantare 0.77 sulla Norvegia. Si viaggia a 38 colpi cercando di aumentare in caso di necessità. Amministrazione completa per l’Italia che stacca tutti i concorrenti: a metà tragitto tre i secondi margine. La bagarre è alle spalle del quattro di coppia pesi leggeri tricolore. Rinviene la Repubblica a cospetto della Norvegia. Ai 1500 metri sei secondi di gap, ormai è solo passerella. Al termine della gara ecco la seconda ottima notizia di giornata. Chiude a 5.48.03 ossia il miglior parziale di ambo le batterie dato che, nell’altra, la Germania ha piazzato un 5.50.44 centrando la finale come i canottieri italiani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento