rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Sport

Pisa-Ternana, Roberto Breda suona la carica: “Un’altra battaglia importante da affrontare al massimo”

Rossoverdi in trasferta con esodo dei tifosi all'Arena Garibaldi: “Speriamo di dare una grande gioia a tutti"

Dopo la sconfitta con il Parma in campionato, la stagione della Ternana riprenderà domani nella trasferta di Pisa. Sarà esodo dei tifosi, con oltre quattrocento supporter rossoverdi previsti nel settore ospiti dell’Arena Garibaldi. 

Sul Pisa, prossimo avversario, Breda ha iniziato: “Una squadra che ha caratteristiche definite, in questa capacità di cambiare nelle due fasi e negli sviluppi di gioco. Uno Stadio difficile e un’altra battaglia importante, dobbiamo cercare di far punti per rimanere uguali cercando di non allontanarci. Negli obiettivi del Pisa non c’era di fare questo tipo di campionato ma di lottare per qualcosa in più. La Serie B però è questa, loro hanno tante alternative con calciatori che possono cambiare le partite in qualsiasi momento”. 

Ottimismo del presidente Nicola Guida in settimana: “Il presidente penso sia il primo a essere in trincea a desiderare risultati importanti. Rispetto a prima l’ottimismo è frutto delle prestazioni però bisogna stare attenti perché le partite diminuiscono e non credo sia tutti definito. Noi che siamo sotto dobbiamo sprecare meno colpi possibili”. 

Sul cammino della Ternana, Breda ah continuato: “Questa squadra ha vissuto due grandi step, il primo nel cambio di allenatore con una classifica brutta e poi c’è stato il mercato di gennaio. Il rischio di sfaldarsi c’era invece la reazione da parte dei ragazzi c’è stata. Sappiamo che si possono fare o non fare punti contro tutti. Il secondo tempo di Parma è simbolo di questo atteggiamento, in una gara dove i ragazzi pur sotto contro la prima in classifica hanno provato fino alla fine a portare punti a casa”. 

Situazione rigoristi: “Speriamo che arrivi intanto, poi ne parleremo domani con i ragazzi creando una linea ben definita ed efficace. La scelta di domenica non è stata sbagliata, perché Raimondo è cannoniere della squadra, stava facendo un primo tempo importante, aveva preso un palo pochi minuti prima e deve sbloccarsi in casa. Lo rifarei sperando in una diversa esecuzione. Raimondo deve imparare che l’errore non deve portare abbattimento ma rabbia per andarsi a prendere quello che non è arrivato con il rigore sbagliato, perché il secondo tempo non è stato come il primo”. 

Sull’esodo dei tifosi, Breda ha concluso: “Bella soddisfazione, un bel segnale e speriamo di dare una grande gioia ai loro e a tutti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Ternana, Roberto Breda suona la carica: “Un’altra battaglia importante da affrontare al massimo”

TerniToday è in caricamento