menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ternana

Ternana

Ternana-Casertana, le pagelle del match tra rossoverdi e rossoblù

La sfida si è disputata allo stadio Libero Liberati decisa da una rete di Angelo D'Angelo: terzo ko casalingo per le Fere, quarto stagionale

Si è da poco conclusa la sfida tra Ternana-Casertana. Le pagelle dei rossoverdi: 

Tozzo 5,5 incerto nella conclusione di Laaribi, non la respinge nonostante sia molto debole concedendo l’angolo sul quale si sviluppa la rete di D’Angelo subita sul suo palo

Suagher 6,5 il migliore della retroguardia rossoverde, sempre razionale ed essenziale nelle giocate e coperture

Sini 6 sfiora la marcatura personale in apertura di ripresa, ordinato e diligente nella costruzione. Conferma le buone impressioni di domenica schierato da centrale nella retroguardia a tre (16’st Marilungo 5 fallisce l'occasione del pareggio in pieno extratime alzando la parabola da posizione privilegiata) 

Celli 5,5 meno propositivo ed efficace delle precedenti uscite, nella ripresa tenta di suonare la carica con poco successo

Parodi 5,5 bel duello tutto in velocità con Zito che spesso prevale, cerca di rispondere con altrettante folate ma ne soffre l’incedere

Paghera 5 si perde la marcatura consentendo a D’Angelo di segnare indisturbato, poca sostanza nella doppia fase ed inserimento a rimorchio (28’st Damian sv)

Palumbo 5,5 il solito moto perpetuo nel cercare di catalizzare su di ne innumerevoli palloni, pecca un pizzico in geometrie e finalizzazione. Sulla rete del vantaggio però doveva chiudere su Zito  

Defendi 5,5 una buona chance a disposizione in apertura di ripresa e poco altro, non incide e viene richiamato dal mister (16’st Salzano 5,5 si attende una maggiore qualità nelle giocate, sottotono dall’ingresso sul terreno di gioco)   

Mammarella 5,5 la solita quantità innumerevole di traversoni proposti, molti di questi però stavolta piuttosto imprecisi per i compagni  

Partipilo 5,5 sciupa almeno tre nitide occasioni dopo ottimi movimenti senza palla, probabilmente è poco lucido anche in virtù di una condizione fisica da recuperare appieno (16’st Furlan 5,5 ben controllato dalla retroguardia campana, in pratica non riesce quasi mai a sfondare)

Ferrante 5,5 come il compagno di reparto colleziona almeno altrettanti situazioni pericolose: in un paio non inquadra la porta, sulla terza si oppone Crispino a specchio aperto (28’ st Vantaggiato sv)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento