Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Ternana, Luigi De Canio: "Non è bello chiedere alla propria squadra di perdere per far esonerare l'allenatore"

Il tecnico dei rossoverdi al termine del match rinviato per nebbia. Sulla prosecuzione, dal minuto 18 del primo tempo, si pronuncerà la Lega Pro entro quindici giorni

mister de canio ternana

Il 2018 della Ternana si conclude come era iniziata la stagione 2018/2019 delle Fere: con un rinvio. Stavolta però niente vicenda ripescaggi, è la nebbia a decidere per tutti, dopo diciotto minuti di gioco. Il match Rimini-Ternana dovrà proseguire da dove è stato interrotto dall'arbitro De Santis di Lecce. Un match davvero particolare, terzo rinvio computando quelli causati proprio delle note vicissitudini extracampo, di inizio campionato. Il bilancio di mister De Canio sul girone di andata e gli auguri ai tifosi rossoverdi con prospettive di mercato.

Mister De Canio post partita

"C'è un regolamento da rispettare: nove giorni di sospensione dell'attività agonista concordata con l'Associazione Calciatori. Domani non è possibile giocare. Ora aspettiamo la Lega pronunciarsi nel merito. Il direttore di gara, dopo l'ultimo sopralluogo, ha preso la decisione più corretta. Queste sono situazioni davvero al limite e con il passare del tempo il peggioramento sarebbe stato evidente' Un 2018 'Buono anche se mi auspicavo fosse ottimo. Ci sono state davvero tanti fattori che hanno inciso in negativo. In primo luogo la partenza ritardata del campionato, successivamente infortuni, episodi sfavorevoli, sfortuna, cambi di preparazione repentini. Con due partite da recuperare siamo comunque secondi virtualmente, vincendo entrambe le gare, con un intero girone di ritorno da disputare - sottolinea il mister - Sul mercato valutiamo le opportunità che si porranno in essere. Io sarei contento di avere tutti a disposizione. Ho avuto modo di parlare con il Direttore Luca Leone, un paio d'ore quando è arrivato in ritiro". Infine una battuta sui tifosi e quanto accaduto durante la contestazione della vigilia di Natale "Colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti, a chi ci vuole bene e chi meno. Non è bello chiedere alla propria squadra di perdere per far esonerare l'allenatore, non si vuole bene alla Ternana. Se non si vuole a bene a De Canio lo si fischia oppure non si viene allo stadio. La squadra però va sostenuta sempre come fatto durante il match contro il Teramo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, Luigi De Canio: "Non è bello chiedere alla propria squadra di perdere per far esonerare l'allenatore"

TerniToday è in caricamento