Acciaieria, i sindacati denunciano: clima teso e sicurezza a rischio, scatta lo sciopero

Le Rsu di Ast incalzano l’azienda: ogni giorno atteggiamenti repressivi e intimidatori nei confronti dei lavoratori. Braccia incrociate martedì e mercoledì

Si preannuncia un autunno caldo in viale Brin. L’ombra della cassa integrazione per 1.200 dipendenti da fine settembre e per 13 settimane sembra essere soltanto la punta di un iceberg che si ingrossa con le tensioni denunciate dai sindacati dei lavoratori che parlano di “azioni unilaterali dell’azienda che condizionano e determinano negativamente un’organizzazione del lavoro già di per sé restrittiva rispetto alle reali esigenze”.

“Quanto sta avvenendo nell’impianto di colaggio Cco3 – dice una nota delle Rsu di Ast - rappresenta chiaramente tale livello di irresponsabilità. Gli impegni disattesi a ripristinare e a risolvere diverse problematiche, nel periodo della fermata estiva, peggiorano ulteriormente i rapporti sindacali”.

Le Rsu di Ast dopo un’ulteriore sopralluogo sull’impianto Cco3 dell’area Acc hanno “nuovamente riscontrato gravi carenze dal punto di vista organizzativo e di sicurezza” e “denunciano e condannano gli atteggiamenti repressivi e intimidatori nei confronti dei lavoratori che accadono giornalmente”.

Da qui la decisione di invitare “tutti i lavoratori a non dare più disponibilità a ore di straordinario oltre a quelle previste dal contratto nazionale di lavoro” e di proclamare “una ulteriore azione di sciopero così articolato: 4 ore per martedì 17 e mercoledì 18 per tutta l’area acciaieria con le seguenti modalità: martedì 17 settembre 4 ore di sciopero a fine turno per tutti i turni di lavoro, operai, impiegati e quadri; mercoledì 18 settembre 4a squadra dalle 10 alle 14”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento