Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità Collescipoli

Campo da padel a Collescipoli, lo Sporting Club: “Valorizziamo il territorio, da istruttoria nessun rilievo”

Il gruppo sportivo che sta costruendo la struttura replica alle prese di posizione dell’associazione Astrolabio: “Da noi tutto in regola”

"Il nostro intento è valorizzare il territorio e stiamo seguendo tutte le procedure: l'ultima verifica della Vigilanza edilizia non ha fatto emergere rilievi". E' la replica che arriva dal Collescipoli Sporting Club, il gruppo che sta lavorando alla realizzazione dei campi da padel proprio a Collescipoli. Un progetto che vede l'opposizione dell'associazione locale Astrolabio, che di recente ha criticato il piano di realizzazione. Ora la replica dello Sporting.

Occorre innanzitutto precisare che il terreno su cui sorge il centro sportivo è un terreno che nel piano regolatore è stato classificato "Zona G spazi pubblici attrezzati a parco o per impianti sportivi (GV)" con tutta una serie di prescrizioni indicate nell'art. 127 del piano attuativo, e quindi atto alla realizzazione degli impianti sportivi.

Vogliamo innanzitutto ricordare che il terreno, su cui è stato costruito il centro sportivo, era antecendentemente adibito a discarica a cielo aperto con topi e serpenti e crediamo che il nostro intervento abbia solo migliorato questa area a ridosso del Borgo di Collescipoli avendolo reso oltre che più pulito, anche più conosciuto contribuendo anche al suo sviluppo economico, indirizzando atleti ed accompagnatori ad usufruire delle strutture ricettive del posto.

Il centro sportivo è stato costruito nel rispetto delle leggi e delle normative vigenti e delle prescrizioni che il Comune e la Sovraintendenza hanno imposto, anche in merito alla piantumazione.

In riferimento al sopralluogo effettuato dalla Vigilanza Edilizia a seguito di denuncia presentata dall'associazione Astrolabio, che lamentava irregolarità sul costruito, si precisa che l'attività istruttoria degli uffici comunali si è conclusa con l'archiviazione. Tutto era conforme al progetto ed alle normative vigenti, tant'è che nessuna sanzione è stata applicata dal Comune alla nostra società, né tantomeno si è dovuto demolire alcunché.

In merito alla copertura, poiché trattasi di copertura pressostatica amovibile temporanea e non definitiva, si è provveduto nei tempi previsti dalle normative allo sgonfiamento.

Comunque, per poter svolgere attività sportiva soprattutto d'inverno, servono le coperture, e stiamo cercando soluzioni ad impatto zero per tutelare il Borgo di Collescipoli, come abbiamo sempre fatto.

In merito all'acqua che ristagna lungo la strada di Collescipoli, addossarla al nostro centro, è ancora una volta un'affermazione falsa e gratuita, in quanto la realizzazione della struttura è drenante nella quasi totalità e l'acqua che ristagna nel periodo invernale lungo la strada che costeggia i nostri impianti, proviene a rivoli dal paese sovrastante e non dal nostro centro sportivo, come già documentato con un video ai tecnici preposti del Comune.

A questo si aggiunga che l'umidità invernale che in inverno contraddistingue il nostro comprensorio così come la fitta vegetazione posta lungo la strada, essendo in zona d'ombra, ne impedisce l'asciugatura, e gli abitanti di Collescipoli conoscono perfettamente tale situazione che era ben precedente alla creazione dell'impianto.

Sono parimenti false le affermazioni riguardanti l'illuminazione, poiché tutti i proiettori sono a risparmio energetico e rivolti verso il basso per l'illuminazione dei soli campi.

Concludiamo pensando che sia più giusto lavorare per far rinascere un Borgo che ha bisogno di ben altro che chiacchiere futili e sterili: dal tenore di tutti gli interventi mossi nei confronti del nostro centro sportivo appare invece un non malcelato interesse a distruggere piuttosto che a cercare di sviluppare e migliorare un territorio troppo spesso abbandonato.

Nel frattempo, che piaccia o no, il Collescipoli Sporting Club è una realtà nell'ambito del paddle ternano, perché vanta istruttori nazionali qualificati e giocatori classificati nei primi posti dell'Umbria. Nell'ambito del paddle, la nostra squadra ha vinto il campionato regionale Umbro di Serie D e si appresta a disputare le qualificazioni per accedere al campionato Nazionale di Serie C indetto dalla Federazione Italiana Tennis.

Pertanto, al di là della presente rettifica, di cui chiediamo l'integrale pubblicazione, ci riteniamo liberi di tutelare i nostri interessi in tutte le sedi opportune e diffidiamo chiunque a pubblicare, commentare o utilizzare video non autorizzati del nostro centro sportivo, anche a mezzo social, al fine di trarre vantaggi personali o che siano diretti a screditare o ledere l'immagine della nostra società e del centro sportivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo da padel a Collescipoli, lo Sporting Club: “Valorizziamo il territorio, da istruttoria nessun rilievo”

TerniToday è in caricamento