menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soldatini rosa e bambole azzurre, il Forum Amelia Donne: “Così preveniamo la violenza di genere inclusi i femminicidi”

Con un post su Facebook l’associazione spiega i motivi del progetto avviato alla scuola primaria di Fornole

Il Forum Amelia Donne torna sulla vicenda del progetto scolastico sulla parità di genere avviato nella scuola primaria di Fornole. E lo fa con un post su Facebook che inizia con un dato allarmante: “l’Umbria è la regione italiana con più femminicidi – dato del marzo 2018 della Commissione parlamentare di inchiesta istituita presso il Senato della Repubblica – e gli autori sono prevalentemente i partner attuali e gli ex partner”.

Di seguito un estratto del post:

“È evidente che il problema è culturale ed è focalizzato sulla corretta percezione e capacità di vivere e gestire le emozioni e le relazioni affettive di entrambi i sessi. La cultura, in un paese civile, si crea attraverso una educazione senza ideologia e senza paura delle diversità e del confronto, questo aiuta i bambini fin dalla primissima età a tirare fuori ed esprimere la propria emotività priva di pregiudizi e giudizi.

Ed è in questo modo che il Forum da 10 anni lavora sul territorio, avendo essenzialmente a cuore la crescita e lo sviluppo di persone, di entrambi i sessi (questa è parità senza discriminazioni) consapevoli, rispettose delle diversità e serene nella relazione affettiva con l’altro”.

Il post poi continua ricordando le attività svolte nella provincia di Terni tra cui incontri, dibattiti, servizi contro la violenza sulle donne e progetti di integrazione a favore di donne straniere.

Perché lo facciamo? Perché siamo donne, di diversa provenienza politica, di diverse esperienza di vita (madri e non), con diversa formazione professionale e culturale, ma con un comune denominatore: vogliamo una comunità scevra da discriminazioni e pregiudizi di genere (nel senso di cui sopra), una comunità in cui uomini e donne si rispettino, senza squilibri di potere, e riescano ad interagire alla pari. 

Questo è l’unico modo per prevenire ogni forma di violenza di genere inclusi i femminicidi.
Il nostro ultimo impegno, in continuità con quello che siamo ed abbiamo sempre fatto, è il progetto all’educazione emotiva e alla parità di genere avviato nelle terze e quarte della Scuola Primaria di Fornole. Non vi è nulla altro da aggiungere da parte nostra”.

Qui il post completo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento