Emergenza casa, il piano di Gentiletti: 50 abitazioni riservate ai nuclei famigliari in difficoltà

Il presidente del gruppo consiliare Senso civico: l’amministrazione comunale dia prova di tutelare concretamente le famiglie ternane

L’emergenza casa resta un tema centrale nell’agenda politica cittadina. A rilanciare il dibattito è un intervento del presidente del gruppo consiliare di Senso civico, Alessandro Gentiletti. Che invita Palazzo Spada a passare dalle parole ai fatti, dando così prova di tutelare davvero la sicurezza delle famiglie ternane.

Sono circa 150 gli alloggi popolari chiusi e inutilizzati

“L’amministrazione - spiega Gentiletti - dice di voler tutelare la sicurezza delle famiglie ternane. Ebbene, ne dia una prova concreta: assicuri il diritto all’abitazione a chi lo vede a rischio. Il diritto alla casa è un diritto fondamentale della persona umana. Chiedo che nel bilancio sia previsto un fondo per l’emergenza abitativa e che l’amministrazione voglia chiedere ad Ater di riservare almeno 50 abitazioni a quei nuclei familiari disagiati e con difficoltà economiche”.

Emergenza casa, il piano del Comune

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento