menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza casa, il piano di Gentiletti: 50 abitazioni riservate ai nuclei famigliari in difficoltà

Il presidente del gruppo consiliare Senso civico: l’amministrazione comunale dia prova di tutelare concretamente le famiglie ternane

L’emergenza casa resta un tema centrale nell’agenda politica cittadina. A rilanciare il dibattito è un intervento del presidente del gruppo consiliare di Senso civico, Alessandro Gentiletti. Che invita Palazzo Spada a passare dalle parole ai fatti, dando così prova di tutelare davvero la sicurezza delle famiglie ternane.

Sono circa 150 gli alloggi popolari chiusi e inutilizzati

“L’amministrazione - spiega Gentiletti - dice di voler tutelare la sicurezza delle famiglie ternane. Ebbene, ne dia una prova concreta: assicuri il diritto all’abitazione a chi lo vede a rischio. Il diritto alla casa è un diritto fondamentale della persona umana. Chiedo che nel bilancio sia previsto un fondo per l’emergenza abitativa e che l’amministrazione voglia chiedere ad Ater di riservare almeno 50 abitazioni a quei nuclei familiari disagiati e con difficoltà economiche”.

Emergenza casa, il piano del Comune

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento