rotate-mobile
Cronaca

Rogo Tk-Ast Torino, dopo sedici anni arrestato in Germania Harald Espenhahn

L’ex amministratore delegato, che fino adesso non aveva passato un solo giorno in carcere, dovrà scontare cinque anni di reclusione

È stato arrestato in Germania Harald Espenahn, 57 anni, ex amministrato delegato di Thyssenkrupp-Ast. Il manager, come riportato dalle notizie, si troverebbe in carcere dallo scorso 10 agosto in regime di semilibertà, condannato in Italia in via definitiva a 9 anni di reclusione (6 anni e 3 mesi per i manager Marco Pucci e Gerald Priegnitz. Condannati inoltre gli altri dirigenti Daniele Moroni a 7 anni e 6 mesi, Raffaele Salerno a 7 anni e 2 mesi e Cosimo Cafueri a 6 anni e 8 mesi.) per il rogo divampato nella notte tra il 5 e il 6 dicembre del 2007 all’interno degli impianti Tk-Ast di Torino che causò la morte di sette operai.

La giustizia tedesca nel 2020, in particolare il tribunale regionale superiore di Hamm, aveva condannato l’ex ad a 5 anni di reclusione ma Espenhan non aveva scontato un solo giorno in carcere. Ora, dopo il rigetto del ricorso presentato alla Corte Costituzionale tedesca dal manager, per Espenhan è scattato l’arresto. 

“Quando muoiono in maniera drammatica 7 persone nulla può essere equo o avvicinarsi lontanamente al giusto - scrive Antonio Boccuzzi, operaio della Thyssenkrupp di Torino scampato all'incendio del 2007, sulla sua bacheca Facebook -. Quello che non passa sono rabbia e dolore per una ferita che non si rimarginerà mai ma che potrebbe fare un po’ meno male se tutti gli imputati, tedeschi compresi, scontassero la loro pena. Non abbiamo mai perso quel barlume di fiducia che ci ha spinto sempre a lottare a non pensare che a vincere siano sempre i potenti prepotenti ma che questa volta sarebbe stato diverso. Lo dovevamo a noi, ai nostri cari e a tutti coloro che perdono la vita lavorando”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo Tk-Ast Torino, dopo sedici anni arrestato in Germania Harald Espenhahn

TerniToday è in caricamento